dalla Home

Attualità

pubblicato il 21 gennaio 2008

Auto cinesi pronte ad attaccare il mercato

Dopo i debutti del 2008 in arrivo nuove soprese

Auto cinesi pronte ad attaccare il mercato

L'onda del boom economico cinese sta per sommergere completamente anche il comparto automobilistico. L'importatore tedesco China Automobile Deutschland, ovvero una rete avviata attraverso 200 partnership in 9 Paesi europei (Italia compresa), ha infatti annunciato che è pronto già dal prossimo mese a commercializzare due vetture: Ceo ed Ufo.

Questi modelli, prodotti rispettivamente da Shuanghuan e Zhejiang Jonway, hanno peraltro già ottenuto l'omologazione europea ed assomigliano moltissimo a BMW X5 e Toyota Rav4, tranne che nel prezzo, decisamente inferiore. Listino alla mano, per acquistare la versione top di gamma di Ceo bastano infatti circa 30 mila euro, mentre per quella di Ufo ce ne vogliono appena 20 mila.

Come hanno reagito i celebri Costruttori a questa nuova realtà imprenditoriale? Immediata la protesta di BMW che ha avviato un'azione legale per cercare di fermare l'importazione di Ceo. Non solo. Dal momento che lo stesso costruttore cinese Shuanghuan produce anche la Noble (Bubble sul mercato europeo), ovvero la vetturetta quasi identica alla smart intravista al Motor Show di Bologna, Daimler è passata all'azione legale per tentare di salvaguardarsi. Viceversa il colosso giapponese Toyota, secondo quanto riporta Automative News Europe, sarebbe più morbido rispetto alle case tedesche ed avrebbe affermato di "essere molto convinto di quanto offriamo con il nostro RAV4" e di non temere alcuna concorrenza.

Nel frattempo la China Automobile Deutschland ha pensato bene di ampliare l'offerta del suo catalogo e di annunciare ufficialmente che entro la fine dell'anno lancerà sul mercato europeo almeno altri tre modelli. Del primo ancora non si sà molto, anche se è risaputo che stavolta toccherà a Fiat dormire sonni poco tranquilli, perchè è in cantiere la progettazione di un'alternativa economica "made in China" per il suo Ducato. Maggiori dettagli si hanno invece per descrivere le altre due offerte che saranno un pick-up chiamato Alster, e che costerà circa 15 mila euro, ed un fuoristrada di nome GX6, chiaramente ispirato al Landcruiser Toyota.

L'omologazione europea per queste tre nuove vetture dovrebbe arrivare entro la fine del 2008, almeno secondo quanto affermato da Karl Schloess, direttore del China Automobile Deutschland. Intanto, l'Europa fa sempre più gola ai Costruttori cinesi e nuove compagnie si sono dette certe che entro tre anni riusciranno ad approdare nel nostro mercato.

Agli automobilisti l'ultima parola e la mano ai portafogli.

Autore:

Tag: Attualità , dall'estero


Top