dalla Home

Da Sapere

pubblicato il 7 febbraio 2017

Dossier Auto e Salute

Kit di pronto soccorso in auto, cosa serve davvero

Micro-guida sui materiali che servono per un primo trattamento in caso di infortunio

Kit di pronto soccorso in auto, cosa serve davvero

Cosa sia lo sapete tutti: il kit di pronto soccorso è una raccolta di materiali necessari per un primo trattamento di un infortunato. In Italia, non c'è nessuna legge che obblighi i proprietari di auto private ad avere un kit di pronto soccorso in auto: nella vettura, esistono solo dotazioni di sicurezza obbligatorie, quale il triangolo di segnalazione catarifrangente. Invece, nonostante quanto si pensi, il gilet ad alta visibilità con bande riflettenti non è assolutamente obbligatorio averlo nell'abitacolo o nel baule (quindi, non c'è nessuna multa in caso di controllo da parte delle Forze dell'ordine): lo si deve indossare solo in casi specifici, e chi non lo fa viene sanzionato. Tuttavia, al di là delle prescrizioni, ecco cosa può servire davvero in auto nei casi in cui voi stessi (come guidatori) o un passeggero abbia un piccolo problema.

Da conoscere

#1. Immancabili. Un kit di pronto soccorso per l'auto dovrebbe contenere, per offrire assistenza nel modo migliore possibile, una mascherina con visiera paraschizzi, due flaconi di soluzione fisiologica, due flaconi di disinfettante, buste compresse di garza sterile, una confezione di cotone idrofilo, pinze sterili, ma anche un paio guanti da lavoro e un paio di guanti monouso in lattice. Utili anche un astuccio di benda tubolare e un cutter, per tagliare la cintura di sicurezza in caso di necessità. Sì alle compresse di garza sterile, così come un telo sterile monouso, un rotolo di benda orlata e cerotti con disinfettante, con un rocchetto di cerotto adesivo (servirebbe una forbice taglia bendaggi). Preziosi anche i lacci emostatici, un termometro, un pacco di ghiaccio istantaneo e la medicazione per ferite​. Inoltre, sarebbe meglio ​avere un ortesi di Shanz (il collarino) per eventuali distorsioni del rachide cervicale.

2#. Quindici euro. Nei supermarket o su Internet, è possibile acquistare un kit di pronto soccorso per auto a soli 15 euro. Ovviamente, il prezzo sale in base alla quantità di materiali all'interno della confezione, e in base al tipo di contenitore (in tela, in plastica o in nylon). Deve comunque trattarsi di prodotti basati su standard di qualità più elevati possibili e approvati CE: no ai kit ultra low cost delle bancarelle non autorizzate e dei venditori abusivi.

#3. Farmaci. Occhio invece ai farmaci. Anzitutto, hanno una scadenza: se li mettete nel kit, vanno poi buttati appena scadono. E quando esposti a forte freddo o caldo, possono rovinarsi: se assunti, causano seri problemi al soggetto che li ha ingeriti; inoltre, agenti atmosferici come eccessiva luce o sbalzi di temperatura possono deteriorare i medicinali. Evitate sempre di esporli a fonti di calore e a irradiazione solare diretta: se questo accade per un tempo esiguo (una o due giornate) a temperature superiori a 25 gradi, forse non ne pregiudicate la qualità; ma, per un tempo più lungo, ne riducete considerevolmente la data di scadenza. Evitate l'uso di contenitori (portapillole) non esplicitamente destinati al trasporto di farmaci perché potrebbero facilmente surriscaldarsi o rilasciare sostanze nocive e alterare così le caratteristiche del medicinale.

Un primo soccorso

Ma che cos'è esattamente un primo soccorso? È "l'insieme degli atti che personale non medico può mettere in atto in attesa dell'arrivo di personale più qualificato". Un intervento di personale non medico opportunamente addestrato, che non può utilizzare farmaci e procedure chirurgiche. Invece, fra i compiti fondamentali dell'addetto al primo soccorso c'è la valutazione delle funzioni vitali dell'infortunato, con l'obiettivo di favorire la sua sopravvivenza.

In collaborazione con Aldo Ferrara, professore di malattie respiratorie dell'Università di Siena, Executive Manager dell'A​ssociazione European Automotive Medicine (ERGAM), e autore di "Fisiologia clinica alla guida", Piccin Ed. 2015.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , salute


Top