dalla Home

Home » Argomenti » Carburanti alternativi

pubblicato il 18 gennaio 2008

Il nuovo carburante di Audi si chiama GTL fuel

Derivato dal gas naturale, riduce emissioni e consumi

Il nuovo carburante di Audi si chiama GTL fuel

Mentre la strategia di molte Case automobilistiche mondiali, al fine di dare una risposta alle domande e alle esigenze del pianeta in tema di riduzione dell'inquinamento, sembra essere quella del "donwsizing" (motori di cilindrata contenuta ma ad alta efficienza), c'è chi va contro corrente e preferisce concentrare l'attenzione sui "soliti" carburanti.

E' il caso di Audi che, secondo Motorauthority, sta attualmente sperimentando, in collaborazione con Shell, un nuovo tipo di carburante derivato dal gas liquido e che già da qualche tempo viene utilizzato anche in via ufficiale.

La nuova miscela è stata chiamata GTL (gas-to-liquid) Fuel e sarà ufficialmente presentata all'annuale appuntamento del World Economic Forum a Davos, in Svizzera. Le auto messe a disposizione per ministri e capi di stato, tutte automobili Audi, saranno Audi A8 3.0 TDI alimentate con GTL. Il GTL ha la particolarità di non emettere Zolfo come residuo della combustione. Naturalmente, il motore conserva integralmente le sue caratteristiche e il livello di potenza massima: 233 Cv.

Non è la prima volta che il GTL viene utilizzato. Alla 24 Ore di Le Mans del 2006 e del 2007, l'Audi R10 TDI, vincitrice assoluta, equipaggiata con il noto motore 12 cilindri Turbodiesel con due turbocompressori (dal quale è stato derivato il propulsore del nuovo Concept, Audi R8 V12 TDI, presentata in questi giorni a Detroit) era alimentata con una speciale miscela con altissima percentuale di GTL.

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Curiosità , Audi , carburanti alternativi , inquinamento


Top