dalla Home

Attualità

pubblicato il 3 febbraio 2017

Dossier Noleggio a lungo termine

Auto nuova e partita IVA: acquisto o noleggio? [VIDEO]

Una video guida per mettere a confronto i vantaggi fiscali dell'auto di proprietà e del noleggio a lungo termine

Galleria fotografica - Guida al noleggio a lungo termineGalleria fotografica - Guida al noleggio a lungo termine
  • Guida al noleggio a lungo termine - anteprima 1
  • Guida al noleggio a lungo termine - anteprima 2
  • Guida al noleggio a lungo termine - anteprima 3
  • Guida al noleggio a lungo termine - anteprima 4
  • Guida al noleggio a lungo termine - anteprima 5
  • Guida al noleggio a lungo termine - anteprima 6

Se siete liberi professionisti o artigiani con un'attività in proprio sapete bene che oltre la competenza e la capacità imprenditoriale, la vostra attività lavorativa non sarebbe possibile senza il supporto fondamentale degli strumenti che utilizzate ogni giorno. Tra gli "attrezzi del mestiere" del cosiddetto popolo delle partite IVA rientra spesso l'auto, indispensabile a molti per muoversi da un cliente all'altro o per consegnare il risultato del proprio impegno. Forse sapete anche che l'auto si può "scaricare", cioè gode dei vantaggi fiscali sui beni strumentali: questi, però, non si applicano solo al suo acquisto ma anche ad altre forme contrattuali. Tra di esse c'è il noleggio a lungo termine (NLT), un'alternativa interessante alla proprietà che approfondiamo in questa video guida.

NLT, cos'è

Il noleggio a lungo termine è un contratto stipulato con una società che a fronte di un canone mensile fisso mette a vostra disposizione un'auto nuova con tutti i costi e servizi relativi come bollo, assicurazioni RCA e Kasko, manutenzione ordinaria e straordinaria e assistenza stradale. Fino alla possibilità di includere il servizio di auto sostitutiva per chi non vuole mai correre il rischio di restare a piedi. Si tratta di una formula con durata e chilometraggio concordati, che sposta il fulcro del rapporto con la vettura dal concetto di proprietà a quello di utilizzo: a differenza che nell'acquisto e in maniera più simile al leasing, infatti, nel NLT l'auto non è tecnicamente vostra, ma è come se lo fosse. I vantaggi del noleggio a lungo termine non sono sempre o solo di natura economica: i suoi punti di forza stanno piuttosto nella semplicità di una gestione dell'auto che viene delegata totalmente alla società di noleggio e nella garanzia di certezza della spesa che permette di evitare i rischi legati all'usura e al deprezzamento della vettura, senza contare gli imprevisti legati a rotture meccaniche o sinistri stradali.

Questione di tetti

L'attuale disciplina relativa a liberi professionisti e artigiani prevede la possibilità di detrarre il 40% dell'IVA e dedurre dall'imponibile il 20% dei costi relativi all'acquisto e gestione dell'auto con un tetto massimo di 18.075,99 euro, un valore piuttosto ridotto se non ci si vuole accontentare di un'utilitaria o una compatta. Lo stesso limite tutt'altro che generoso si applica anche alla vettura acquistata tramite leasing.
I vantaggi fiscali del noleggio a lungo termine, invece, mantengono le stesse percentuali ma impongono un unico limite diverso e potenzialmente più conveniente: quello di 3.615,20 euro l'anno sul canone finanziario. Questo è una delle due voci che compone il canone totale e riguarda il noleggio dell'auto in senso stretto. L'altra voce si chiama canone operativo e riguarda i costi accessori, quelli relativi ai servizi elencati sopra. In questo secondo caso non ci sono tetti alla deducibilità.

A conti fatti

Per fare chiarezza in questa selva di normative fiscali e fare un paragone tra acquisto e noleggio a lungo termine, abbiamo deciso di affidarci ad un esempio pratico. Un caso di riferimento che non ha la pretesa di coprire tutte le ipotesi possibili, ma permette di capire meglio quali siano le opportunità da tenere in considerazione quando si è alla ricerca di un'auto nuova. La nostra scelta è ricaduta su un SUV premium appena presentato: la nuova MINI Countryman Cooper SD da 190 CV, dotata di cambio automatico e della trazione integrale ALL4. Abbiamo poi immaginato un giovane professionista-tipo che potesse essere potenziale cliente di un modello come questo, dal design accattivante ma pensato anche per muoversi in ogni condizione. Ci siamo poi rivolti a LeasePlan, una realtà nota e affermata nel settore del noleggio, per mettere a confronto le ipotesi di acquisto e NLT. In entrambi i casi, abbiamo immaginato di tenere la MINI Countryman per 4 anni con una media di 20.000 chilometri l'anno. Per il caso della proprietà abbiamo sommato il prezzo d'acquisto dell'auto, gli interessi sul finanziamento di una parte dell'importo e tutti i costi fissi, come bollo, polizza assicurativa completa di furto e incendio, manutenzione e cambi gomme. A questo totale abbiamo sottratto il valore residuo della MINI Countryman dopo 4 anni e tutte le detrazioni e deduzioni fiscali del caso con relativi tetti di spesa. Per l'ipotesi del noleggio a lungo termine, invece, abbiamo moltiplicato il canone mensile per i 48 mesi di durata del contratto e anche qui abbiamo tenuto conto dei vantaggi fiscali. Se volete scoprire il responso della calcolatrice, guardate il video!

Autore: Redazione

Tag: Attualità , guida all'acquisto , noleggio


Top