dalla Home

Curiosità

pubblicato il 2 febbraio 2017

Triumph Street Cup 2017, una sportiva vecchio stile

Equilibrata e non troppo "digitale", è una moto che va guidata di corpo e diverte parecchio

Triumph Street Cup 2017, una sportiva vecchio stile

La Triumph Thruxton fu lanciata assieme alla prima Bonneville della nuova era come versione sportiva della modern-classic inglese. Nella nuova generazione, però, l'offerta cresce e compare in listino anche un'altra protagonista con i semimanubri, la Street Cup, che a differenza della Thruxton ha il motore da 900 cc della street twin e un'impostazione un po' diversa. OmniMoto.it l'ha provata in Spagna. Linee equilibrate, eleganti, fascino vintage ma con una decisa spruzzata di aggressività con i due scarichi (uno per lato), il guscio coprisella removibile e il piccolo cupolino sul faro tondo. Esteticamente è equilibrata e dà una sensazione di moto non estrema ma divertente, questo grazie al bicilindrico frontemarcia High Torque da 900 cc raffreddato a liquido e con manovellismo a 270°, godurioso grazie a un picco di coppia di 80 Nm ad appena 3.200 giri.

Le misure dei cerchi, in lega di alluminio, sono di 18'' all'anteriore e 17'' al posteriore e il peso a secco della moto è pari a 200 kg, quanto basta per avere ingressi in curva decisi, non fulminei ma svelti. La street Cup è una moto abbastanza fisica, di quelle che senti con piacere nelle braccia. Il motore tira fuori dalle curve con la giusta grinta e, senza neanche troppo sforzo, si riescono a tenere ritmi davvero buoni senza lo stress psicologico di dover domare cavalli selvaggi. Fra i pregi ci sono senza dubbio le finiture eccellenti e i particolari di pregio, mentre non avrebbe guastato una frenata un po’ più decisa quando si guida forte e qualche vibrazione in meno. Il test completo qui .

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , moto


Top