dalla Home

Accessori

pubblicato il 17 gennaio 2008

Il nuovo cambio a doppia frizione M-DCT by BMW

Davvero sportivo e realmente confortevole: serve altro?

Il nuovo cambio a doppia frizione M-DCT by BMW

Il cambio automatico, per alcuni un sistema che limita il piacere di guida rispetto al manuale, per altri un indispensabile strumento per sopravvivere allo stress della guida urbana per lungo tempo. Naturalmente, questi sono solo gli estremi di un ventaglio di possibilità che, oggi come mai prima d'ora, deve tenere in considerazione le numerose tipologie di trasmissioni automatico/sequenziali disponibili, sistemi che possono essere compresi soltanto se chi li sceglie è consapevole delle proprie abitudini (o ambizioni) di guida e delle caratteristiche dell'auto a cui verrà abbinato questo tipo di cambio.

Considerando che le preferenze degli italiani riguardo alle trasmissioni sono sempre più inclini all'utilizzo di solo "due pedali", i Costruttori stanno investendo molto nella ricerca di un tipo di cambio non soltanto "equilibrato". Le Case stanno infatti cercando di convogliare in un unico sistema sia doti di confort che caratteristiche estremamente legate al mondo delle corse, così da poter realmente assecondare i desideri del guidatore nella maniera più specialistica possibile per entrambe le facce della medaglia.

L'ultimo prodotto che rappresenta al meglio questo tipo di ambivalenza è il nuovo cambio di BMW, denominato M-DCT, che debutta ora sulla M3 Cabriolet e parallelamente sul resto della gamma M3 a partire da marzo 2008. Questo tipo di trasmissione a doppia frizione sostituisce l'eccellente SMG II della serie E46 che per anni è stato considerato un punto di riferimento per quel che concerne i cambi sequenziali per auto stradali. Trattandosi di un cambio meccanico però, l'SMG aveva una totale predilezione verso l'utilizzo con selezione "manuale", mentre il confort della modalità automatica (comunque disponibile) lasciava un po' a desiderare. Il nuovo M-DCT promette invece di abbracciare la clientela "M" a 360°, offrendosi da un lato come una confortevole trasmissione automatica con 5 programmi di utilizzo, molto utile nell'uso cittadino (magari in compagnia di passeggeri davvero poco interessati alla cavalleria del V8 BMW), manche in grado di elargire puro divertimento grazie ai 7 rapporti ed ai 6 programmi di utilizzo della modalità manuale. In questa configurazione, che comprende anche il gustosissimo "Launch Control", la M3 Coupé copre lo 0-100 Km/h in soli 4.6 secondi, due decimi in meno rispetto alla versione con cambio manuale a 6 rapporti.

Autore: Redazione

Tag: Accessori , Bmw


Top