Da Sapere

pubblicato il 31 gennaio 2017

Dossier Auto e Salute

Caricare i pesi in auto, tre consigli per "salvare" la schiena

La nostra micro-guida per conoscere i movimenti corretti quando si carica la macchina

Caricare i pesi in auto, tre consigli per "salvare" la schiena

A tutela della schiena, la regola base è semplice: spostare oggetti nella zona compresa tra l'altezza delle spalle e l'altezza delle nocche delle mani, così da evitare di assumere posizioni pericolose per il dorso, specie all'altezza dei lombi. Già, ma per un automobilista che deve caricare un peso nella vettura, è impossibile seguire quel consiglio. Allora, proprio chi guida deve stare attento a non compromettere la schiena mentre solleva valigie e sacchetti. Non si pensi, fra l'altro, che questo sia un problema da vecchi: sempre più giovani soffrono quotidianamente di mal di schiena, addirittura 5 su 10, secondo la Società italiana di ortopedia e traumatologia. Le cause? I ragazzi si muovono poco. Il dolore è conseguenza di posture scorrette. Ecco allora tre dritte in proposito.

Tris a tutela della schiena

#1. Sempre dritti. Sollevate la valigia o il sacchetto della spesa o un qualsiasi altro oggetto, anche non pesantissimo, piegando le ginocchia e mai restando rigidi: fatevi sempre aiutare dalla spinta delle gambe. Tenete i piedi paralleli e sollevate dalle gambe con i piedi alla larghezza delle spalle. Con la schiena dritta, non vi chinerete. Lo stesso problema si verifica se dovete depositare le valigie sul tetto dell'auto, o ci sono attrezzature sportive da sollevare: per la schiena è uno stress non indifferente, anche perché d'improvviso, a freddo, si trova costretta a lavorare duramente.

#2. Distribuzione. Durante il sollevamento, è meglio dividere il carico in due contenitori, portandoli contemporaneamente e caricandoli assieme nel bagagliaio dell'auto. Nel caso del trasporto di un unico carico con manico, è consigliabile alternare frequentemente il lato: questo può accadere, per esempio, dal box all'auto, o dalla cantina alla stessa vettura. In generale, cercate di non trasportare manualmente carichi, anche se muniti di manico, di peso superiore ai 10 chilogrammi: se proprio dovete farlo, utilizzate un qualche ausilio, come piccoli carrelli.

#3. Catene. In caso di catene da neve da montare (specie quelle di vecchia generazione), o di ruota da sostituire, attenti alla schiena. Evitate anzitutto di effettuare lavori a terra mantenendo il tronco flesso a lungo. Cercate inoltre di non posare gli elementi molto lontano dal corpo e di non compiere torsioni a tronco flesso. Le posizioni più corrette a terra sono quelle che prevedono il corpo piegato, con entrambe le ginocchia appoggiata.

Bimbi da… "depositare"

Cautela pure coi bimbi da caricare nell'abitacolo: per quanto vi è possibile, quando lo tenete in braccio e lo… "depositate" nell'apposito seggiolino, tentate di non ruotare troppo il bacino, e di flettere meno possibile la schi​e​na. Sono sempre le gambe e le ginocchia a lavorare di più, a fare da leva, così che la tensione muscolare si concentri proprio sugli arti inferiori. Il piccino va sempre spostato con entrambe le braccia e poi sollevato tenendolo il più possibile vicino al corpo in modo da non mettere troppo fuori asse il baricentro corporeo.
​​
In collaborazione con AldoFerrara, professore di malattie respiratorie dell'Università di Siena, Executive Manager dell'A​ssociazione European Automotive Medicine (ERGAM), e autore di "Fisiologia clinica alla guida", Piccin Ed. 2015.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , salute


Vai allo speciale
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 23
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 15
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 15
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 19
Vai al Salone Salone di Francoforte 2017
 
Top