dalla Home

Curiosità

pubblicato il 27 gennaio 2017

Schumacher, il 30 gennaio la famiglia presenta il premio dedicato a Michael

Si chiama Keep Fighting Award e va a persone che non si sono mai arrese

Schumacher, il 30 gennaio la famiglia presenta il premio dedicato a Michael
Galleria fotografica - Michael Schumacher, le immagini di un CampioneGalleria fotografica - Michael Schumacher, le immagini di un Campione
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 1
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 2
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 3
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 4
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 5
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 6

Michael Schumacher continua a lottare. Sono passati tre anni dall’incidente sugli sci ed oggi è ancora nella sua villa in Svizzera per il recupero. Nessuno però lo ha più visto dal giorno dell’incidente, tranne i medici, i familiari e gli amici più stretti, e le notizie sul suo stato di salute sono pochissime. L’unica certezza è che non si arrende e questo messaggio, che vuole anche essere d’ispirazione per altre persone che stanno affrontando grandi difficoltà, si è trasformato in un premio. Si chiama “Keep Fighting Award” e segue l’attività social, promossa anche attraverso il sito dedicato keepfighting.ms, che è stata portata avanti in questi anni a sostegno dell’ex Campione di Formula 1. Il Keep Fighting Award sarà presentato il 30 gennaio al congresso europeo dello sport a Dusseldorf e a riceverlo per la prima volta sarà Vanessa Low, una ragazza tedesca che all’età di 16 anni cadde sui binari del treno e venne investita. Entrò in coma e perse entrambe le gambe, ma oggi, a 22 anni, è un'atleta paralimpica specializzata nel salto in lungo e nella gare di velocità nella categoria T42, medaglia d'oro e d’argento alle Paralimpiadi di Rio.

La famiglia Schumacher l’ha scelta perché “incarna e trasmette i valori che questo premio vuole promuovere: non mollare mai e nonostante le battute d'arresto modellare positivamente il futuro”. “Con questa iniziativa - spiega sempre la portavoce Sabine Kehm - , la famiglia di Michael vorrebbe restituire un po' dell'energia positiva ricevuta dai suoi meravigliosi fan, attraverso una serie di progetti di beneficenza”. Vanessa Low, che riceverà il premio dal presidente della Fia, Jean Todt, e dal pilota Nico Rosberg ha detto di ammirare la famiglia Schumacher per “il passo coraggioso” e di rispecchiarsi “completamente dietro i valori di questo premio” che è molto felice di diffondere. “Sono orgogliosa di essere stata scelta”.

Qui tutte le notizie su Schumacher.

Autore:

Tag: Curiosità , piloti , premi , schumacher


Top