dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 26 gennaio 2017

Alpine Stradale, pianale piatto e diffusore per tagliare il vento

L’aerodinamica al primo posto: gli ingegneri francesi hanno fatto di tutto per evitare l’alettone

Alpine Stradale, pianale piatto e diffusore per tagliare il vento
Galleria fotografica - Alpine VisionGalleria fotografica - Alpine Vision
  • Alpine Vision - anteprima 1
  • Alpine Vision - anteprima 2
  • Alpine Vision - anteprima 3
  • Alpine Vision - anteprima 4
  • Alpine Vision - anteprima 5
  • Alpine Vision - anteprima 6

Un po’ come un mosaico, l’Alpine si sta svelando al mondo un tassello alla volta. Giusto per chiarire la faccenda, negli episodi precedenti si è parlato di tutto e di più, a partire dagli interni del concept francese. In poco tempo vi abbiamo aggiornato sul look, l’abbiamo sottoposta ad un confronto con le rivali e vi abbiamo fatto sapere quando la Premièr Èdition è stata messa in vendita. Nell’ultimo capitolo vi abbiamo svelato l’anima dell’Alpine stradale, con il telaio in alluminio ma ora è il momento di parlare dell’aerodinamica. Questo perché la nuova francese sportiva sarà davvero sportiva e non potrà prescindere da dettagli tecnici tali da farle “tagliare” il vento.

Gli ingegneri d’Oltralpe non morivano dalla voglia di inserire un alettone gigantesco in stile Subaru WRX STI, preferiscono di gran lunga ottenere una linea sinuosa e morbida e così si sono comportati. La scelta deriva anche dal fatto che, evitando forme “particolari” ci si sarebbe avvicinati di più al look dell’Alpine originale. I flussi d’aria sono stati gestiti tramite un pianale piatto e un diffusore posteriore situato sotto al paraurti. Grazie a queste componenti l’Alpine Stradale dovrebbe ottenere un’ottima stabilità e allo stesso tempo non eccedere in aggressività. È un'auto pensata per la velocità, ma con certezza non nasce per competere con le supercar.

Autore: Lorenzo Catini

Tag: Anticipazioni , Alpine , auto europee


Top