dalla Home

Eventi

pubblicato il 16 gennaio 2008

Salone di Detroit 2008

Dalle stalle... alle stelle!

Salone di Detroit 2008
Galleria fotografica - Salone di Detroit 2008Galleria fotografica - Salone di Detroit 2008
  • Salone di Detroit 2008 - anteprima 1
  • Salone di Detroit 2008 - anteprima 2
  • Salone di Detroit 2008 - anteprima 3
  • Salone di Detroit 2008 - anteprima 4
  • Salone di Detroit 2008 - anteprima 5
  • Salone di Detroit 2008 - anteprima 6

Il Salone di Detroit, visto da "casa", apre in un contesto non molto felice per il mercato. L'America appare in una situazione di incertezza. Calano i posti di lavoro, chiudono gli impianti, sale il tasso di disoccupazione (a dicembre era al 5%, il più alto dal 2001). Il motivo: le aziende automobilistiche americane hanno da sempre dato scarsa attenzione alla scena internazionale, troppo "protezionismo" automobilistico. La grande affluenza di auto "internazionali" all'edizione 2008 del Salone è essa stessa il simbolo di una situazione nuova, che coinvolge un Paese che cerca una sorta di riscatto. Per troppi anni, insomma, siamo stati abituati a pensare che le uniche americane che potessero mettere piede in Europa fossero le Corvette e giusto qualche Cherokee. Ci sta provando Cadillac da qualche anno, ad esempio con una linea di produzione totalmente filo-europea. "Noi" europei, invece, inclusi giapponesi e ora anche i cinesi, non abbiamo mai negato la grande importanza di un simile mercato, e la forte presenza all'edizione 2008 a Detroit ne è una conferma.

L'ESERCITO TEDESCO
Le case teutoniche portano a Ginevra un'impressionante numero di novità che presto vedremo approdare (l'appuntamento è per la prima settimana di marzo al Salone dell'Auto di Ginevra) sul suolo europeo: dalla nuova Volkswagen Passat CC, nuova competitor del segmento delle berline coupé, alla portentosa Audi R8 V12 TDI, equipaggiata con un motore 12 cilindri Turbodiesel con due turbocompressori derivato da quello della plurivittoriosa Audi R10. Più minimalista ma non meno battagliera, ecco anche l'Audi TT-S equipaggiata con l'ultima evoluzione del 4 cilindri Turbo 2.0 con iniezione diretta di benzina, che ora eroga 272 Cv. BMW, dal canto suo, porta la grande X6, il primo esempio di SUV Coupé per il mercato. Mercedes, infine, si allarga al segmento dei SUV medi (dove già ci sono Volkswagen Tiguan e Toyota Rav4) con la Classe GLK Freeside
e GLK Townside.

DA ORIENTE...
I giapponesi intervengono ad aumentare ulteriormente la loro presenza sul territorio con alcune proposte davvero interessanti: come la Mazda RX8 ed RX8 RS Restyling, la Lexus LF-A Roadster Concept e le parenti, del Marchio Toyota, A-BAT Concept e Venza. Mitsubishi presenta il Concept-RA e, infine, Nissan sfoggia la versione da corsa della neonata stradale GT-R: la GT-R GT500.

DA NORD A SUD (EUROPA)
Dal grande freddo del Nord Europa, Volvo risponde all'entusiastico apprezzamento nei confronti dei veicoli SUV con la XC90 in allestimento "R". Si aggiunge al coro il marchio Saab che interviene a Detroit con la Saab 9-4x BioPower Concept, altro Suv medio. Agli antipodi di longitudine, gli italiani sfoderano il meglio dell'arte automobilistica non senza l'orgoglio di poter esibire autentici record di bilancio: Lamborghini presenta nuovi allestimenti per il programma Ad Personam. Maserati introduce una nuova versione in edizione limitatissima, del suo cavallo di battaglia, l'esclusiva e prestigiosa Quattroporte "Edizione Cento". Ferrari, infine, compie un provocatorio balzo nel futuro: una Ferrari F430 Spider Biofuel, alimentata con E85.

Proprio la rossa di Maranello è l'ideale trait d'union tra due scenari paradossali della rassegna: la massiccia presenza di blasonate, velocissime e mica tanto eco-friendly auto sportive (il mercato di casa risponde con la spettacolare Corvette ZR1: 600 Cv per 100.000 euro) e la sterminata proposta di soluzioni eco compatibili: ibrido, elettrico, idrogeno, biofuel, "downsizing" dei propulsori.

E LE AMERICANE?
Di fronte alla valanga europea, le proposte americane appaiono un po' in sordina, forse ancora una volta tarate sugli indici di gradimento del mercato interno. Cadillac presenta ben tre vetture interessanti: Provoq Concept, CTS-V e CT Coupé Concept. Ford rinnova il suo mastodontico F-150 e presenta il prototipo Explorer America Concept. La Dodge Ram arriva a Detroit in una tipica atmosfera "country" (e come altrimenti...), Hummer presenta l'HX Concept, tentativo di aumentare ancora di più la già smisurata immagine dinamica del portentoso veicolo off-road.

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Eventi


Top