dalla Home

Attualità

pubblicato il 24 gennaio 2017

Trump fa la felicità di FCA, Ford e General Motors

Dopo l'incontro di oggi, i rispettivi n° 1 Marchionne, Fields e Barra sono molto ottimisti

Trump fa la felicità di FCA, Ford e General Motors

L’ultimo tweet del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, prima di chiudersi in riunione con Mary Barra, Mark Fields e Sergio Marchionne, è stato molto esplicito: “Incontrerò i grandi capi dei gruppi automobilistici per parlare di occupazione in America. Voglio nuovi stabilimenti qui, per automobili vendute qui”. Insomma, non pare che i tre - n°1 rispettivamente di General Motors, Ford ed FCA - avessero margini di manovra sul merito della questione; dal momento però che si tratta di tre top manager tra i più quotati al mondo, difficilmente hanno accettato “gratis” le condizioni di Trump.

Promessi grandi incentivi alla produzione

Di sicuro, una delle prime cose che Donald J. Trump ha detto nel corso dell’incontro dev’essere stata vera e propria musica, per le orecchie dei CEO di Detroit. “Le leggi sulle emissioni stanno andando fuori controllo”. Non da meno, la seconda dichiarazione di Trump, che è un vero e proprio impegno verso la semplificazione e la riduzione dei costi relativi all’apertura di nuovi stabilimenti in America. Di più: Trump è arrivato ad affermare che una spinta molto grande (leggi: stanziamento di denaro) per espandere la produzione americana, di ogni genere, è in fase di definizione e che permetterà di creare ancora più posti di lavoro di quelli promessi in campagna elettorale.

Ottimisti i manager presenti

Dettagli ulteriori per il momento non se ne conoscono, visto che i tre di FCA, Ford e GM non hanno rilasciato dichiarazioni. L’umore di Marchionne e Fields era comunque ottimo, al termine del meeting: “Sono fiducioso che il Presidente sia molto, molto serio, in merito alle intenzioni di rafforzare l’economia americana. E’ stato un incontro decisamente positivo”. Proprio Ford, in seguito all'elezione di Trump, ha già deciso di sospendere gli investimenti in Messico in favore di quelli americani. Dello stesso tono di Fields le dichiarazioni di Marchionne: “Apprezzo molto il fatto che Trump voglia fare degli Stati Uniti una nazione molto attrattiva per gli investimenti". Ricordiamo che entro il 2020 FCA investirà 1 miliardo di dollari creando 2mila posti di lavoro; Mary Barra, ad di GM, ha pronto un miliardo di investimenti; e Mark Fields, amministratore delegato di Ford, ha appena dirottato in America gli investimenti previsti per il Messico.

[Fonte foto: autonews.com]

Autore:

Tag: Attualità , dall'estero


Top