dalla Home

Da Sapere

pubblicato il 25 gennaio 2017

Dossier Assicurazioni

Modulo blu Rc auto, cosa succede in caso di errori (anche piccoli)

Quando si compila la constatazione amichevole bisogna fare molta attenzione, anche in condizioni difficili

Modulo blu Rc auto, cosa succede in caso di errori (anche piccoli)

La scena magari l'avete già vissuta. Immaginatela: vi hanno tamponato, l'altro guidatore ammette la colpa e fate la constatazione amichevole. Voi e l'altro conducente firmate il Modulo blu Rc auto da consegnare alla compagnia affinché scatti l'indennizzo diretto. Che opera in caso di scontro tra due veicoli a motore, entrambi con targa italiana, identificati e regolarmente assicurati. Per i danni alle cose, avete diritto a ottenere l'offerta di rimborso entro 30 giorni: se accettate, vi arriva il bonifico entro 15 giorni dal vostro sì. Per le eventuali lesioni di lieve entità subite dal conducente (fino al 9% di invalidità), l'offerta arriva in teoria entro 90 giorni da quando presentate il certificato di avvenuta guarigione. Il problema allora dov'è? Lo scoprite in basso, ed è legato al gelo di questi giorni.

Tre possibili guai

#1. Risarcimento tardivo. Una volta scesi dall'auto per compilare il Modulo blu della constatazione amichevole Rca, al gelo, potreste essere tentati di fare in fretta per poi risalire a bordo il più velocemente possibile, al caldo. Inserendo dati sbagliati, numeri scorretti. Oppure descrivendo male l'incidente, disegnando male lo schemino nell'apposito spazio. Analogamente, fare la constatazione amichevole con la pioggia, unita a vento e freddo, è molto difficile. Si possono bagnare o sporcare i Moduli blu, magari la luce non è abbastanza per leggere quello che si scrive e si firma. Anche in questo caso, è alto il rischio di descrivere (in buona fede) quanto non è accaduto. Risultato: la compagnia vi dirà che mancano alcuni dati, e non vi farà nessuna proposta di indennizzo. Ci sarà un ritardo nel rimborso Rc auto. I giorni si conteggiano da quando la compagnia ha tutta la documentazione corretta.

#2. Niente rimborso. L'eventualità peggiore è che la documentazione sia completa in ogni sua parte: dati, nomi degli assicurati e delle compagnie, dinamica dell'incidente, disegno. Con tanto di firme. Tuttavia, l'errore diabolico dovuto a un Modulo blu compilato in fretta e furia al gelo è questo: vi siete presi la colpa di un incidente di cui invece siete al 100% vittime. Morale: niente risarcimento, e rincaro fortissimo della Rc auto al rinnovo annuale, con due classi di merito in più (scatta il malus).

#3. Con feriti. Le cose si complicano maledettamente in presenza di un incidente dalla dinamica un po' più complessa, con voi che vi siete feriti. Il gelo, una volta scesi dall'auto, può stressare ancora di più, e fare pure venire mal di testa, anche perché si è magari in stato di lieve o forte choc post sinistro. Non sono rari i casi in cui il guidatore esce tremante dalla vettura, dopo l'impatto con l'altro veicolo: una condizione peggiorata dal vento polare di queste settimane. Il rischio è che non veniate risarciti per una descrizione sbagliata di come si sono svolti i fatti: zero rimborso per i danni all'auto e nemmeno un euro per le lesioni fisiche. A meno che un verbale di incidente delle Forze dell'ordine ripristini la verità: siete vittime del sinistro e avete diritto all'indennizzo. Ecco perché è sempre bene sia chiamare Polizia (i Vigili in città) o Carabinieri, e cercare testimoni oculari.

Se la compagnia dice no

Se i danni non rientrano nella procedura di risarcimento diretto, la compagnia vi comunicherà i motivi di esclusione dalla procedura e, a seconda dei casi, invierà la vostra richiesta all'altra compagnia Rc auto coinvolta. Se non siete d'accordo con la comunicazione dell'impresa rispetto al risarcimento offerto o ai motivi di mancata offerta, potrete sempre far valere i vostri diritti esercitando l'azione legale nei suoi confronti. Il diritto al risarcimento del danno si prescrive entro 2 anni dalla data del sinistro.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , assicurazioni


Top