dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 15 gennaio 2008

Aston Martin Rapide esce allo scoperto

Il prototipo dell'attesa supercar sorpreso durante alcuni test

Aston Martin Rapide esce allo scoperto

"E pur si muove!", affermò (forse, ma vi sono molti dubbi) Galileo Galilei di fronte all'Inquisizione che lo accusava, nella sua opera Dialogo sopra i massimi sistemi, di diffondere teorie assurde (nella fattispecie il concetto che la terra non fosse al centro dell'Universo ma che questa ruotasse attorno al sole).

La stessa esclamazione, probabilmente, sarebbe l'unica adeguata alla vista di queste immagini rilasciate da Supercars.net, che ritraggono un prototipo dell'Aston Martin Rapide, la berlina-coupé quattro porte attualmente in sviluppo a Gaydon, sorpresa durante un test senza nemmeno molti elementi posticci di carrozzeria (naturalmente, non vige certezza: potrebbe trattarsi di un muletto che nasconde qualsiasi cosa).

Assieme alla Porsche Panamera, questa conturbante e prestigiosa berlina si appresta a elevare a dismisura la qualità del gruppo delle berline-coupé, attualmente arricchitosi, per altro, della presenza della Volkswagen Passat CC. Tempi sempre più duri, insomma, per la Mercedes CLS, della quale è prevista a breve la presentazione di un restyling.

Svelata all'inizio del 2006, l'Aston Martin Rapide prende le forme della Aston Martin DB9 (e anche la medesima piattaforma, denominata VH, caratterizzata da un elevato indice di flessibilità progettuale) evolvendosi in una quattro porte di grande fascino, qualità e comfort. La motorizzazione della concept è la medesima della DB9: 12 cilindri a V di 6 litri di cilindrata, ma con potenza aumentata da 450 a 480 Cv.

Recentemente, i vertici Aston Martin hanno dichiarato, proprio con riferimento alla Rapide, l'intenzione di avvalersi di un aiuto esterno (fuori dal Regno Unito) per la sua produzione, a causa dell'impossibilità, per gli impianti produttivi di Gaydon, di sopportare un ritmo troppo stressante. In tal senso, sono in corso valutazioni. In particolare, Ulrich Bez, CEO Aston Martin ha parlato di Pininfarina come si possibile partner.

Quando potremo finalmente vedere l'Aston Martin Rapide in listino? A giudicare dalle fotografie non dovrebbe mancare granché. Senza dimenticare, per altro, la presenza della Panamera, prevista nel 2009. Questo, insomma, dovrebbe essere l'anno decisivo per la Rapide.

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Anticipazioni , spy foto


Top