dalla Home

Mercato

pubblicato il 15 gennaio 2008

Maserati: un 2007 da ricordare

Il Marchio del Tridente chiude una delle sue annate migliori

Maserati: un 2007 da ricordare

L'esercizio 2007 di Maserati si chiude con un totale di 7.353 Maserati consegnate ad altrettanti clienti in tutto il mondo, con una percentuale di 33,3% in più rispetto al 2006. Il primo mercato di riferimento è quello degli Stati Uniti, dove Maserati ha venduto, nel 2007, oltre 2600 macchine (oltre 20,5% sul 2006). Il mercato italiano è risultato il secondo miglior acquirente: 714 le vetture consegnate, 40% rispetto al 2006. Al terzo posto di è classificato il Regno Unito (611 auto vendute), che si è conteso la piazza per tutto l'anno con Germania e Giappone. Seguono nell'ordine Svizzera, Francia, Cina (ottavo posto), Emirati Arabi e Australia.

A livello economico, i dati sono oltremodo positivi e fonte di soddisfazione: nei primi tre mesi del 2007 Maserati ha realizzato ricavi pari a 141 milioni di Euro (+33% sul 2006). Nell'arco temporale di 9 mesi il risultato è stato di 485 milioni euro (+29.3% sul 2006), con un risultato della gestione ordinaria positivo per 6 milioni di euro contro una perdita di 6 milioni di euro registrata l'anno prima. Questi valori sono ancora più significativi se si analizza l'andamento del periodo gennaio-settembre: 6 milioni di euro in positivo nel 2007, 32 milioni di euro di perdita nel 2006.

Il grande successo commerciale dell'azienda di Via Ciro Menotti si deve soprattutto alla Quattroporte, superba ammiraglia le cui forme tracciate dalla matita di Pininfarina hanno da subito reso la grande Maserati una scultura in movimento, berlina sportiva per eccellenza nel panorama mondiale. Proprio in questi giorni del 2006 veniva presentata al Salone di Detroit la Quattroporte, equipaggiata con un cambio automatico ZF in aggiunta al semiautomatico DuoSelect(sistemato in blocco con il differenziale sul'asse posteriore, tipico schema Transaxle), consegnato dalla sua nascita in oltre 15.000 unità, e premiato con 40 riconoscimenti internazionali.
La nuova trasmissione automatica ha coperto il 74% del totale degli ordini della Quattroporte contro il 26% DuoSelect, distribuiti tra le tre versioni disponibili: allestimento standard, Executive GT, Sport GT; oltre alla Sport GT S introdotta in occasione del Salone di Francoforte e dotata unicamente di cambio automatico.

All'edizione 2008 del Salone dell'Auto di Detroit, una nuova versione della Quattroporte si presenta al grande pubblico: la Quattroporte "Collezione Cento", prodotta in edizione limitata di 100 esemplari, rappresenta uno sposalizio perfetto tra comfort, tecnologia e alta classe, vestito per l'occasione con un abito raffinato in puro stile Made in Italy.

Ma, naturalmente, non sarebbe possibile scrivere tutta la storia del successo commerciale Maserati senza considerare la nuova berlinetta Granturismo, presentata al Salone di Ginevra del 2007. Al debutto mondiale sono seguiti i lanci in tutti i 59 paesi coperti dalla rete Maserati che si sono completati a fine anno, con l'introduzione della guida a destra. Nel 2007, la GranTurismo ha già totalizzato 1.326 esemplari consegnati, con ordinativi da evadere che toccano quota 2.333.

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Mercato , Maserati , immatricolazioni , produzione


Top