dalla Home

Test

pubblicato il 20 gennaio 2017

Nuova Hyundai i30, la prova del 1.4 T-GDI [VIDEO]

La berlina coreana, in vendita da febbraio, sfida la Golf con le sue stesse armi: qualità e senso di sicurezza

Galleria fotografica - Nuova Hyundai i30Galleria fotografica - Nuova Hyundai i30
  • Nuova Hyundai i30 - anteprima 1
  • Nuova Hyundai i30 - anteprima 2
  • Nuova Hyundai i30 - anteprima 3
  • Nuova Hyundai i30 - anteprima 4
  • Nuova Hyundai i30 - anteprima 5
  • Nuova Hyundai i30 - anteprima 6

L'arrivo sul mercato di una berlina media a cinque porte fa scattare inevitabili paragoni con la Volkswagen Golf, vero e proprio riferimento della categoria e da anni fra le automobili più vendute in Europa. È un raffronto da cui nessun costruttore può sottrarsi, in particolar modo quando le sue ambizioni sono elevate, come nel caso della Hyundai, che migliora di volta in volta la qualità delle sue vetture e riduce quello svantaggio che fino ad alcuni anni fa sembrava incolmabile. La nuova generazione della i30 non interrompe questo processo di crescita e sfida la Golf con le sue stesse armi, vale a dire la qualità costruttiva e il senso di sicurezza che trasmette a chi la guida. Il nuovo modello arriverà sul mercato il mese prossimo e in questo primo contatto vi raccontiamo come va.

Com’è

La terza generazione della berlina si rifà alle ultime Hyundai e adotta quindi la grossa mascherina anteriore, definita cascading grille, che non priva l’auto di una certa eleganza e sobrietà. L’approccio è stato indicato fin dagli albori del progetto ed è analogo a quello scelto dalla Volkswagen, che disegna la Golf con l’obiettivo di renderla solida e soprattutto rassicurante: le automobili di questa categoria sono rivolte alle famiglie e possono quindi rinunciare a sghiribizzi che molto spesso appaiono del tutto fuori luogo. Non è un dettaglio che la Hyundai i30 si possa avere soltanto con ruote da 16 o 17 pollici, indicate per il comfort ma non per l’estetica. La destinazione appare evidente osservando il bagaglio, dalla forma regolare e dalla capacità generosa (395 litri) in rapporto alle dimensioni esterne (la i30 è lunga 4,34 metri), ma lo spazio per i passeggeri posteriori è soltanto nella media: le persone alte più di 1,80 metri siederanno “giuste” a livello di ginocchia.

Come va

Il posto di guida, molto curato, non tradisce l’impostazione generale dell’auto e si rivela accogliente. Lo schermo nella plancia da 8 pollici ed i sedili ventilati (optional) fanno aumentare la sensazione di qualità a bordo, che non viene scalfita nemmeno dalle plastiche rigide al tocco montate nella parta bassa dell’abitacolo (in quella superiore sono morbide): appaiono solide e ben assemblate. La stessa impronta si ritrova anche a vettura in movimento, grazie alla buona insonorizzazione e al lavoro svolto per l’assetto: la Hyundai i30 appare meglio bilanciata e più reattiva ai comandi, pur mantenendo una chiava vocazione turistica, come appare evidente dalla calibrazione poco incisiva dello sterzo. Il senso di comodità viene accentuato dal motore a benzina 1.4 GDi (140 CV), sovralimentato, che rende la guida morbida e rilassata specie quando abbinato al cambio automatico doppia frizione a 7 marce.

Curiosità

La partita con la Volkswagen Golf si gioca anche sul terreno delle prestazioni, che fanno salire in maniera quasi automatica la percezione dell’auto in termini di blasone e prestigio. Per questo motivo la i30 sarà disponibile anche nella variante preparata dalla sezione N, con motore da oltre 250 CV e tanti accorgimenti per migliorare il comportamento su strada in chiave sportiva, con l’intento di rappresentare un’alternativa alle Renault Megane RS e Volkswagen Golf GTI.

Quanto costa

I prezzi della Hyundai i30 - che sarà in vendita dal mese prossimo (Porte Aperte il 18-19 Febbraio) - non sono ancora stati annunciati, ma è possibile stimare una base nell’ordine dei 18.500 euro per la meno costosa fra quelle a benzina e dei 21.500 euro per quella a gasolio, la 1.6 CRDi da 95 CV. Gli allestimenti proposti sono quattro: Classic, Comfort, Business e Style. A listino anche la 1.0 Turbo a benzina da 120 CV, la 1.4 turbo a benzina con 140 CV e la 1.6 turbodiesel da 110 CV. Nella dotazione saranno presenti sistemi di sicurezza come ad esempio la frenata automatica d'emergenza, l'allarme anti-collisione, il regolatore di velocità adattativo, il sensore per l'angolo cieco dei retrovisori e il mantenimento della corsia di marcia. Inoltre, al lancio sarà proposto un allestimento speciale con diversi contenuti tecnologici, basato sul “best seller” 1.6 CRDi da 110 cavalli, ad un prezzo promozionale.

La scheda

Versione provata: 1.4 T-GDI 140 CV
Cambio: automatico DCT a 7 marce (tra parentesi i dati con cambio manuale)
Trazione: anteriore
Consumo medio: 5,5 s (5,4)
CO2: 125 g (124)
0-100 km/h: 9,2 s (8,9)
Velocità massima: 205 km/h (210)

Scheda Versione

Hyundai i30 5 porte
Nome
i30 5 porte
Anno
2017
Tipo
Normale
Segmento
compatte
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Redazione

Tag: Test , Hyundai , auto coreane


Top