dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 19 gennaio 2017

Dendrobium, hypercar elettrica Made in Singapore

Il costruttore Vanda Electrics si è fatto aiutare dal team di F1 Williams

Dendrobium, hypercar elettrica Made in Singapore
Galleria fotografica - Vanda Electrics DendrobiumGalleria fotografica - Vanda Electrics Dendrobium
  • Vanda Electrics Dendrobium - anteprima 1
  • Vanda Electrics Dendrobium - anteprima 2
  • Vanda Electrics Dendrobium - anteprima 3
  • Vanda Electrics Dendrobium - anteprima 4
  • Vanda Electrics Dendrobium - anteprima 5
  • Vanda Electrics Dendrobium - anteprima 6

La prima auto Made in Singapore la vedremo tra meno di due mesi al Salone di Ginevra (dal 9 al 19 marzo). A dire il vero non si tratta di un’auto di serie ma di un concept in formato hypercar. Il concetto di auto derivata da F1 e propulsore elettrico è parecchio in voga in questo periodo e Vanda Electrics, un marchio di Singapore appunto, ha realizzato un esemplare potente e aggressivo, un po’ sullo stile dell’ultima Batmobile. Anche se sarà necessario attendere la kermesse svizzera per conoscere tutto il DNA della Dendrobium (questo il nome di battesimo del concept), nel frattempo vi annunciamo prestazioni record.

Dendrobium non si fa di certo aspettare, con un motore che scarica a terra 1.500 CV di potenza che quindi consente all’hypercar di schizzare da 0 a 100 km/h in soli 2,6 secondi. Le sfide sull’accelerazione si giocano sui decimi, un po’ come il marchio Faraday Future che ha lanciato il guanto a Case automobilistiche di tutto rispetto come Bentley, Ferrari e Tesla. Chissà che anche Vanda Electrics non abbia la giusta dose di coraggio per giocarsela sul quarto di miglio con concorrenti all’altezza. Intanto le chiacchiere sono a zero: se prima di questo concept l’azienda asiatica si occupava di minivan e scooter elettrici, per questo progetto si è fatta dare una mano da niente meno che il team di Formula Uno Williams Advanced Engineering che dovrebbe ammutolire eventuali malelingue riguardo le reali potenzialità di quest’auto il cui nome, peraltro, vuol dire orchidea.

Autore: Lorenzo Catini

Tag: Prototipi e Concept , auto elettrica


Top