dalla Home

Attualità

pubblicato il 19 gennaio 2017

Trump contro le limitazioni sui consumi delle auto

Il Presidente eletto vorrebbe abolire la soglia di 23 km/l da raggiungere entro il 2025

Trump contro le limitazioni sui consumi delle auto

Scott Pruitt, il nuovo direttore dell’EPA (United States Environmental Protection Agency) nominato da Donald Trump, l’ha detto chiaro e tondo: “Le regole sulla limitazione dei consumi siglate dall’EPA e dai Costruttori meritano una revisione e io le rivedrò”. L’intenzione, ovviamente, è quella di renderle meno stringenti, dal momento che Pruitt è noto per essere uno strenuo oppositore delle politiche “green” di Barack Obama (tra le altre cose, nella precedente carica di procuratore generale dell’Oklahoma, Stato ricchissimo di petrolio, ha intentato diverse cause proprio contro l’EPA) e lo stesso Donald Trump ha messo in dubbio più volte il legame tra riscaldamento globale e inquinamento.

Un cambio di rotta che potrebbe non dispiacere a qualcuno…

Le regole che Pruitt ha già dichiarato di voler mettere in discussione sono quelle siglate nel 2012 e che avrebbero dovuto regolare il mercato fino al 2025. Dal canto loro, le Case automobilistiche non hanno rilasciato dichiarazioni ufficiali, anche se è facile intuire che questa nuova linea dell’EPA potrebbe fornire un assist soprattutto a chi si trova in ritardo nello sviluppo delle tecnologie più “green”.

Un risultato comunque difficile da raggiungere

Obama e Trump a parte, bisogna però ricordare che circa sei mesi fa il limite dei 54,5 mpg di consumo medio (poco più di 23 km/l) per la flotta di ogni brand automobilistico è stato messo fortemente in discussione da esponenti dell’amministrazione Obama, visto che la passione degli americani per grandi SUV e pick-up non è calata, al contrario di quanto era stato previsto. Detto questo, un conto è non riuscire a raggiungere un obiettivo ambizioso, ma “costringere” comunque le aziende a investire nella direzione della sostenibilità, un conto è dar loro grandi libertà di manovra su temi che interessano la salute pubblica e quella del pianeta (anche se Trump non la pensa così).

Autore:

Tag: Attualità , inquinamento , usa


Top