dalla Home

Da Sapere

pubblicato il 13 gennaio 2017

"Freezing rain", come guidare quando la pioggia si ghiaccia

Qualche dritta per tenere tutto sotto controllo

"Freezing rain", come guidare quando la pioggia si ghiaccia

Il Circolo Polare Artico e il Mediterraneo si sono… sposati. Da questo matrimonio, nel gelido gennaio italiano, è nato un meteo da brividi sulla nostra penisola. Sembra che il Bel paese, come ben state vedendo in questi giorni, stia calamitando tutto il freddo più terribile dal Nord del pianeta; e non è finita qui, visto che nelle prossime settimane ci attendono altre sventagliate di correnti polari. Una situazione che si ripercuote (oltreché sulla salute) su tutte le nostre attività quotidiane, incluse gli spostamenti e viaggi in auto. Ognuno di voi, di certo, quando guida già mette in atto determinate contromisure anti-freddo; ma magari può essere utile avere qualche altra informazione per combattere il "freezing rain", la pioggia che si congela. Non certo un fenomeno nuovo, ma che si sta manifestando in diverse zone d'Italia in queste ore.

Tris… gelido da conoscere

#1. Quando. Il "freezing rain" si verifica se la precipitazione passa dallo stato liquido in aria al congelamento immediato quando tocca un oggetto o il suolo esposti (e raffreddati) a temperature inferiori a 0° C. In due parole: la pioggia è liquida in aria, e ghiaccia per terra. Al contrario dei fiocchi di neve, le gocce del freezing rain non congelano: rimangono in uno stato liquido. Così, si crea subito un sottilissimo strato di ghiaccio a contatto col suolo. Un po' come se la vettura pattinasse: pericolosissimo.

#2. Massima cautela. Il guaio è la difficoltà a percepire visivamente la pioggia gelata: è arduo, se non impossibile, riconoscere il freezing rain sui parabrezza che sono riscaldati dall'abitacolo e sui quali le gocce rimangono liquide come pioggia fine. Ancora più improbabile accorgersi della pioggia gelata sull'asfalto. Spetta a voi automobilisti stare bene attenti: con questo gelo polare, il freezing rain è perennemente in agguato. La conseguenza è ovvia: sbandamento, uscita di strada e incidente.

#3. Pneumatici invernali. A costo di essere ripetitivi in materia di sicurezza stradale, sentiamo cosa dice il ministero dei Trasporti (direttiva 16 gennaio 2013 protocollo RU/1580): "Premesso che durante il periodo invernale le precipitazioni nevose e i fenomeni di pioggia ghiacciata ('freezing rain') possono avere durata ed intensità tali da creare situazioni di pericolo per gli utenti e condizionare il regolare svolgimento del traffico"; fuori dai centri abitati, lungo le strade frequentemente interessate da precipitazioni nevose e 'freezing rain' nel periodo invernale, gli enti proprietari o concessionari di strade possono prescrivere che i veicoli a motore, esclusi i ciclomotori a due ruote e i motocicli, siano muniti di pneumatici invernali ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli idonei alla marcia su neve e ghiaccio". Il riferimento è anche agli pneumatici invernali.

Chiusure momentanee

I gestori delle strade e della autostrade, se e quando lo ritengono necessario, in questi giorni hanno chiuso alcuni tratti per poche ore. Il tempo di rendere l'asfalto meno scivoloso e insidioso, dopo il fenomeno del freezing rain. A volte, l'intervento di pre-salatura per evitare che le basse temperature notturne gelino l'asfalto non basta: l'azione preventiva può essere vanificata dalla pioggia; il piano di emergenza per la sicurezza delle strade viene quindi applicato anche impedendo la circolazione dei veicoli.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , guida sicura , viaggiare


Top