dalla Home

Attualità

pubblicato il 11 gennaio 2017

Blocco del traffico, le novità per chi ha un'auto diesel

Dall’1 ottobre 2018 stop agli Euro 4 in Emilia-Romagna. Da ottobre 2017 finisce la deroga per gli Euro 6 a Roma

Blocco del traffico, le novità per chi ha un'auto diesel

Blocco del traffico, domeniche a piedi e piani regionali per la qualità dell’aria. Ne sentiamo parlare sempre più spesso e milioni di cittadini lo vivono sulla propria pelle non potendo circolare con la propria auto in città. Le regole sulla circolazione stanno diventando sempre più severe e purtroppo non esiste un piano nazionale in materia. Questo significa un grande puzzle regionale e provinciale che ogni volta bisogna mettere insieme. L’unico denominatore comune è piuttosto l’accanimento contro le auto diesel (in questo articolo vi spieghiamo perché vengono bandite). I blocchi del traffico però, come abbiamo scritto più volte, non risolvono il problema. Per migliorare la qualità dell’aria servirebbe un piano nazionale che tenga conto anche dell’industria e sappia gestire e controllare l'impiego (pubblico e privato) degli impianti di riscaldamento. Intanto, i comuni e le Regioni dettano le proprie regole e presto per le diesel ci saranno novità importanti.

La stretta in Emilia-Romagna

Il nuovo Piano regionale per la qualità dell’aria approvato dalla giunta Bonaccini e presentato oggi in Regione Emilia-Romagna dall’assessore all’Ambiente, Paola Gazzolo, prevede che dal primo ottobre 2018 i blocchi del traffico saranno estesi a tutti i veicoli diesel Euro 4. Lea limitazione per i benzina e i restanti veicoli, sarà più serrata dopo due anni, dall’ottobre 2020, e riguarderà gli Euro 2, quindi mezzi ormai molto datati.

Le regole a Roma e in altre città

Secondo le misure anti smog del Comune di Roma, se le centraline superano i valori limite per otto giorni consecutivi scatta il blocco del traffico nella Fascia Verde (dalle 7.30 alle 10.30 e dalle 16.30 alle 20.30) con deroga per i diesel Euro 6 (che possono circolare insieme alle auto elettriche, ibride, a metano o GPL e quelle a benzina dall’Euro 3 in sù). Dal 31 ottobre 2017 però la deroga per le auto Diesel Euro 6 non ci sarà più e qui scattano diversi interrogativi, in particolare uno: cosa ci sarà dopo l’Euro 6? La risposta ve la daremo presto. Intanto ricordiamo chi può circolare nelle principali città in caso di blocco del traffico:

Milano: tutte le auto, tranne le benzina Euro 0 e le diesel fino all'Euro 3 senza filtro antiparticolato.
Torino: il blocco riguarda solo le auto a diesel Euro 3, ma si prevede il divieto di circolazione anche agli Euro 4 nell’eventualità che per più di 3 giorni si vada oltre i 100 mg/m3. Il provvedimento sarà poi esteso a tutte le auto diesel se per tre giorni si supereranno i 150 mg/m3.
Roma: possono circolare tutte le auto a benzina tranne le Euro 2; solo le diesel Euro 6; le elettriche e quelle ibride o a gas.
Napoli: quando c'è il blocco possono circolare solo le auto ibride, elettriche o a gas, le Euro 4 e successive.
Perugia e Ponte San Giovanni: le auto benzina o diesel superiori all'Euro 3, quelle elettriche ed ibride, alimentate a gas metano e GPL e i veicoli con almeno 3 persone a bordo (carpooling).

Autore:

Tag: Attualità , blocco traffico


Top