dalla Home

Curiosità

pubblicato il 11 gennaio 2017

Volvo Drive Me, si comincia

Parte con la prima famiglia di quattro persone la sperimentazione in condizioni reali della guida autonoma

Volvo Drive Me, si comincia
Galleria fotografica - Volvo Drive Me si cominciaGalleria fotografica - Volvo Drive Me si comincia
  • Volvo Drive Me si comincia - anteprima 1
  • Volvo Drive Me si comincia - anteprima 2
  • Volvo Drive Me si comincia - anteprima 3
  • Volvo Drive Me si comincia - anteprima 4
  • Volvo Drive Me si comincia - anteprima 5
  • Volvo Drive Me si comincia - anteprima 6

Volvo Cars porta, con Drive Me, la guida autonoma nella vita di tutti giorni, coinvolgendo nella sperimentazione la famiglia "tipo". I Signori Hain di Goteborg, in Svezia, sono i primi "esseri umani" a essere attivamente coinvolti in un programma di ricerca sulla guida senza conducente in condizioni di vita reale. Il principio, spiegano da Volvo, è quello di concentrarsi maggiormente sull’elemento umano, cercando di pensare di più a chi effettivamente utilizzerà le auto a guida autonoma, definendo la tecnologia sulla base del conducente e non il contrario.

Un progetto ambizioso e olistico

Il progetto viene definito da Volvo stessa come "olistico", nel senso che prende in considerazione non solo l’aspetto puramente tecnico, ma cerca di approcciarsi alla guida senza conducente in maniera globale. Drive Me è un programma di ricerca collaborativo che oltre agli sperimentatori coinvolge anche il mondo accademico e operatori del pubblico e del privato. La sperimentazione prevede, nel corso del 2017, la progressiva, introduzione nel traffico di Goteborg di cento auto "guidate" da comuni cittadini. Se la le cose andranno come previsto si coinvolgeranno anche altre città in tutto il mondo.

Accordi con Uber e Autoliv

"Vogliamo sapere di più su come si sentono le persone quando attivano e disattivano la funzione di guida autonoma, su come dovrebbe essere il momento di passaggio e su come impiegherebbero il tempo trascorso a bordo mentre la vettura le sta portando a destinazione", commenta Henrik Green, Senior Vice President Ricerca & Sviluppo di Volvo Car Group. Volvo, intanto, punta alla commercializzazione della prima vettura con guida completamente autonoma entro il 2021, nel frattempo ha siglato un accordo di collaborazione con Uber, per realizzare la tecnologia di base per le automobili con guida autonoma e ha avviato, con Autoliv, la joint venture Zenuity finalizzata allo sviluppo di soluzioni di sicurezza e software di riferimento sempre per la guida autonoma.

Autore: Francesco Stazi

Tag: Curiosità , Volvo , guida autonoma


Top