dalla Home

Mercato

pubblicato il 10 gennaio 2017

Jaguar Land Rover, un accordo con CluodCar per "restare connessi"

La collaborazione avrà inizio con il modello I-Pace e semplificherà l'interazione con l'auto

Jaguar Land Rover, un accordo con CluodCar per "restare connessi"
Galleria fotografica - Jaguar I-Pace ConceptGalleria fotografica - Jaguar I-Pace Concept
  • Jaguar I-Pace Concept - anteprima 1
  • Jaguar I-Pace Concept - anteprima 2
  • Jaguar I-Pace Concept - anteprima 3
  • Jaguar I-Pace Concept - anteprima 4
  • Jaguar I-Pace Concept - anteprima 5
  • Jaguar I-Pace Concept - anteprima 6

Proprio in questi giorni stiamo assistendo, tra il CES di Las Vegas appena terminato e il Salone di Detroit, alla nascita di molte novità tecnologiche per le nostre auto di oggi e di domani. La connettività di bordo è una caratteristica che non può mancare e sulla quale si stanno facendo passi da gigante; per questo motivo il gruppo Jaguar - Land Rover ha annunciato grandi investimenti nel campo dell'infotelematica. Per entrare nel dettaglio si parla di una collaborazione con la società "CloudCar", un'azienda con sede a Palo Alto (California) che si occupa di guida connessa.

Le nuove tecnologie serviranno a migliorare e rendere più semplice il rapporto con l'auto, in particolare per quanto riguarda i comandi vocali, l'uso delle applicazioni e la gestione di tutti i sensori che monitorano il comportamento della macchina. Sono 15 i milioni di dollari investiti e la joint venture avrà inizio con la produzione del modello I-Pace, la prima auto completamente elettrica di Jaguar. Una curiosità: Land Rover consentirà anche ad altri Costruttori di usare la piattaforma così che in futuro i costi possano scendere e i clienti finali avranno un vantaggio dalla cooperazione di diversi brand.

Autore: Redazione

Tag: Mercato , auto inglesi


Top