dalla Home

Tecnica

pubblicato il 9 gennaio 2017

Dossier CES Las Vegas 2017

CES 2017, da Magneti Marelli l'antenna intelligente

Si chiama Smart Antenna e integra un modem. L'azienda lavora anche su fanali con integrati radar e sensori

CES 2017, da Magneti Marelli l'antenna intelligente
Galleria fotografica - Magneti Marelli al CES 2017 di Las VegasGalleria fotografica - Magneti Marelli al CES 2017 di Las Vegas
  • Magneti Marelli al CES 2017 di Las Vegas - anteprima 1
  • Magneti Marelli al CES 2017 di Las Vegas - anteprima 2
  • Magneti Marelli al CES 2017 di Las Vegas - anteprima 3
  • Magneti Marelli al CES 2017 di Las Vegas - anteprima 4
  • Magneti Marelli al CES 2017 di Las Vegas - anteprima 5
  • Magneti Marelli al CES 2017 di Las Vegas - anteprima 6

I grandi cambiamenti che riguarderanno il mercato automobilistico nei prossimi anni faranno crescere ancora di più l'influenza delle società fornitrici, che proseguiranno in maniera indipendente lo sviluppo di nuove soluzioni e tecnologie. La tendenza si è consolidata al CES di Las Vegas 2017, fra le principali rassegne dedicate all'innovazione, dove i produttori hanno mostrato una parte delle novità che saranno poi riprese dalle grandi case per le automobili a listino: Continental ad esempio è al lavoro sul tema della digitalizzazione, attraverso studi per il lettore d'impronte o i vetri smart, mentre l'italiana Magneti Marelli sta lavorando a sistemi di comunicazione fra automobile e infrastrutture e all'antenna intelligente. Magneti Marelli fa parte della FCA, quindi alcune tecnologie potrebbero venir utilizzate su auto del gruppo.

L'azienda ha mostrato al CES la Smart Antenna, ovvero un'antenna capace di ricevere e inviare informazioni tramite un piccolo monitor al suo interno: questa soluzione permetterà all'auto di interfacciarsi con maggior precisione con i vari gestori di servizi, a partire da quelli che controllano i parcheggi, in maniera da pagare la tariffa senza scendere dall'auto. Nello stand al CES della Magneti Marelli sono presenti anche gli schermi per il quadro strumenti e il sistema multimediale, i sistemi di illuminazione a LED e fanali di nuova concezione, che integrano telecamere, radar, sensori a ultrasuoni e anche il raffinato sistema per la visione LiDAR: in questo modo le automobili senza conducente non dovranno più ricorrere a grossi e ingombranti visori, del tutto antiestetici, come quelli montati su numerose auto di prova. La tecnologia si chiama Smart Corner ed è modulare, quindi facilmente applicabile su numerose vetture.

Autore: Redazione

Tag: Tecnica , los angeles , guida autonoma


Top