dalla Home

Motorsport

pubblicato il 7 gennaio 2017

Dossier Speciale OmniAuto.it Peugeot 3008 VS Dakar

Dakar 2017, Loeb di nuovo a segno

L’alsaziano si aggiudica una quinta tappa caratterizzata dal maltempo, mentre Peterhansel sale al vertice della generale

Dakar 2017, Loeb di nuovo a segno
Galleria fotografica - Dakar 2017, tappa 5Galleria fotografica - Dakar 2017, tappa 5
  • Dakar 2017, tappa 5 - anteprima 1
  • Dakar 2017, tappa 5 - anteprima 2
  • Dakar 2017, tappa 5 - anteprima 3
  • Dakar 2017, tappa 5 - anteprima 4
  • Dakar 2017, tappa 5 - anteprima 5
  • Dakar 2017, tappa 5 - anteprima 6

692 km di cui 447 di speciale. Avrebbe dovuto essere questo il programma della Tupiza – Oruro (prova per la totalità in terra boliviana), ed invece il maltempo che ha reso impraticabile il percorso ha costretto la direzione gara a dare un sforbiciata e a ridurre i chilometri a 219. La notizia è arrivata quasi a metà speciale, ma non ha provocato scossoni.

Com'è andata

Sébastien Loeb su 3008 DKR, è partito subito in quarta e ha tagliato per primo il traguardo rallentato soltanto da un piccolo errore di navigazione. Alle sue spalle, ad appena 40” Nani Roma su Toyota e a 1'31 il compagno di squadra Stephane Perterhansel, che approfittando della sbavature altrui è balzato in testa alla generale. Giù dal podio e staccatissimo proprio a causa di problemi di orientamento il trionfatore di giovedì Cyril Despres. Il francese della Peugeot ha chiuso a 10'31 dal connazionale e ha preceduto Romain Dumas, pure lui su auto del Leone, giunto a 11'55. Dietro di loro alcuni nomi nuovi per quanto concerne i migliori dieci. Sesto a 16'42 Conrad Rautenbach su Hilux Imperial; settimo a 18'08 il transalpino Eric Bernard su Buggy BV2 e a 21'51 Orlando Terranova su MINI John Cooper Works Rally. Ha confermato la propria competitività nonostante un importante gap dal leader di 28'59 il polacco Jakub Przygonski su MINI All 4 Racing. Decimo a 29'51 Giniel de Villers su Toyota, anch'egli alle prese con un'errata lettura del roadbook.

Alle spalle della top 10

Undicesimo a 31'46 Erik Van Loon su Toyota davanti a Khalid Al-Qassimi su 2008 DKR a 39'05 e a Yazeed Al-Rahji su MINI JCW, tornato in corsa dopo il malore dovuto all'altitudine accusato nella quarta tappa, staccato di 40'23. Quattordicesimo a 41'49 Boris Garafulic su MINI All 4 Racing, quindi a meno di un minuto di distanza Mikko Hirvonen su MINI JCW Rally, in difficoltà nel WP3 quando ha completamente sbagliato strada. Solo ventottesimo a 1h10'14 Martin Prokop su Ford F150 Evo. Trentottesimi i gemelli De Lorenzo su Toyota Land Cruiser 155 a 1h23'18 dal top. A seguito dello spettacolare incidente che ha semi-distrutto la sua 3008 DKR nel tratto conclusivo della San Salvador de Jujuy – Tupiza non è potuto ripartire Carlos Sainz. Per il Matador dei traversi si tratta del quinto ritiro nella competizione nel deserto. Sabato si riparte per la Oruro – La Paz di 527 km (786 km complessivi).

La Classifica

1. Loeb (Francia) / Elena (Principato di Monaco) Peugeot 3008 DKR 2h24'03
2. Roma (Spagna) / Haro Bravo (Spagna) Toyota Hilux + 44”
3. Peterhansel (Francia)/Cottret (Francia) Peugeot 3008 DKR + 1'31
4. Despres (Francia)/ Castera (Francia) Peugeot 3008 DKR + 10'31
5. Dumas (Francia)/Guehennec (Francia) Peugeot 3008 DKR + 11'55
6. Rautenbach (Zimbawe)/Howie (Repubblica Sudafricana) Toyota Hilux + 16'42
7. Bernard (Francia)/Vigneau (Francia) Buggy Buggy Bv2-1 Proto Sodicars + 18'08
8. Terranova (Argentina)/ Schulz (Germania) MINI John Cooper Works +21'51
9. Przygonski (Polonia)/Colsoul (Belgio) MINI All 4 Racing + 28'59
10. De Villiers (Repubblica Sudafricana) / Von Zitzewitz Toyota Hilux (Germania) + 29'51

La Classifica Generale

1. Peterhansel (Francia)/Cottret (Francia) Peugeot 3008 DKR 14h02'58
2. Loeb (Francia) / Elena (Principato di Monaco) Peugeot 3008 DKR + 1'09
3. Despres (Francia)/ Castera (Francia) Peugeot 3008 DKR 11h33'16 + 4'54
4. Roma (Spagna) / Haro Bravo (Spagna) Toyota Hilux + 5'35
5. Hirvonen (Finlandia) / Perin (Francia) MINI John Cooper Works Rally + 42'21
6. Przygonski (Polonia)/Colsoul (Belgio) MINI All 4 Racing + 59'55
7. Terranova (Argentina)/ Schulz (Germania) MINI John Cooper Works Rally + 1h04'49
8. De Villiers (Repubblica Sudafricana) / Von Zitzewitz Toyota Hilux (Germania) + 1h08'11
9. Garafulic (Cile)/ Palmeiro (Portogallo) MINI All 4 Racing + 1h57'40
10. Dumas (Francia)/Guehennec (Francia) Peugeot 3008 DKR 2h22'17

Dakar 2017, le tappe

➤ 2 Gennaio: da Asuncion (Paraguay) a Resistencia (Argentina) – 454 km
➤ 3 Gennaio: da Resistencia (Argentina) a San Miguel de Tucuman (Argentina) – 803 km
➤ 4 Gennaio: da San Miguel De Tucuman (Argentina) a San Salvador de Jujuy (Argentina) -780 km
➤ 5 Gennaio: da San Salvador de Jujuy (Argentina) a Tupiza (Bolivia) – 521 km
➤ 6 Gennaio: da Tupiza (Bolivia) a Oruro (Bolivia) – 692 km
➤ 7 Gennaio: da Oruro (Bolivia) a La Paz (Bolivia) – 786 km
➤ 8 Gennaio: Riposo a La Paz (Bolivia)
➤ 9 Gennaio: da La Paz (Bolivia) a Uyuni (Bolivia) – 622 km
➤ 10 Gennaio: da Uyuni (Bolivia) a Salta (Argentina) – 892 km
➤ 11 Gennaio: da Salta (Argentina) a Chilecito (Argentina) – 977 km
➤ 12 Gennaio: da Chilecito (Argentina) a San Juan (Argentina) – 751 km
➤ 13 Gennaio: da San Juan (Argentina) a Rio Cuarto (Argentina) – 759 km
➤ 14 Gennaio: da Rio Cuarto (Argentina) a Buenos Aires (Argentina) – 786 km

Autore: Chiara Rainis

Tag: Motorsport , dakar


Top