dalla Home

Motorsport

pubblicato il 6 gennaio 2017

Dossier Speciale OmniAuto.it Peugeot 3008 VS Dakar

Dakar 2017, Déspres senza rivali nella quarta tappa

Per la prima volta l'ex motard si impone tra le auto. Per lui successo di speciale e lead nella generale

Dakar 2017, Déspres senza rivali nella quarta tappa
Galleria fotografica - Dakar 2017, tappa 4Galleria fotografica - Dakar 2017, tappa 4
  • Dakar 2017, tappa 4 - anteprima 1
  • Dakar 2017, tappa 4 - anteprima 2
  • Dakar 2017, tappa 4 - anteprima 3
  • Dakar 2017, tappa 4 - anteprima 4
  • Dakar 2017, tappa 4 - anteprima 5
  • Dakar 2017, tappa 4 - anteprima 6

Ha regalato emozioni e non ha risparmiato nessuno la lunga cavalcata di 416 km (521 totali) che ha spinto i 76 valorosi ancora in gara dall'argentina San Salvador de Jujuy alla boliviana Tupiza in un percorso costituito da dune imponenti e insidiose e ritagliato a 3500 metri di altitudine.

Com'è andata

Ad emergere vittorioso con un margine impressionante di 10'51 sul secondo è stato Cyril Déspres, per la prima volta al top con le auto in un raid che, in passato, lo ha visto spesso davanti a tutti, ma su due ruote. Il francese della Peugeot, nuovo leader della generale, si è dimostrato in forma sin dallo start e dopo un po' di battaglia, con Roma in particolare, da metà speciale ha salutato tutti incrementando man mano il proprio vantaggio. La piazza d'onore è quindi andata a Mikko Hirvonen su MINI John Cooper Work Rally, che nei tratti dalla navigazione complessa ha saputo trovare la quadra meglio di altri. Terzo invece Nani Roma a 12'51 con la sua Toyota, ad un certo punto incapace di reggere il passo del centauro. Giù dal podio le due 3008 DKR di Stephane Peterhansel, quarto a 15'15, incappato in un errore di lettura del road book circa la strada da seguire, e di Sébastien Loeb, quinto a 22'13, fermato per diversi minuti da problemi al motore. A 24'04 la Hilux di Giniel de Villers, protagonista di un duello ravvicinato con il polacco Jakub Przygonski su MINI All 4 Racing, appena dietro a 24'23. Ottavo a 27'02 l'olandese Erik Van Loon su Toyota Overdrive, in ripresa archiviati i grattacapi di mercoledì, poi a 32'48 Boris Garafulic su MINI All 4 Racing e a 42'33 Orlando Terranova su MINI JCW Rally.

Alle spalle della top 10

Prima di svelare le altre posizioni, non si può non menzionare la grande sfortuna di Nasser Al-Attiyah. Uno dei big e soprattutto uno dei papabili al successo finale, che a causa dell'incidente nella terza tappa è stato costretto al ritiro avendo danneggiato in maniera importante il telaio della sua Toyota. Altro ko di rilievo quello di Yazeed Al-Rahji su MINI JCW Rally. Il driver di Ryhad a fronte del grosso gap che stava accusando dal vertice ha preferito l'abbandono. Tornando alla classifica undicesimo a 48'40 ha terminato Khalid-Al Qassimi su 2008 DKR; quattordicesimo a 1h03'12 Martin Prokop su Ford F150 Evo; ventitreesimo a 1h53'29 Romain Dumas su 3008 DKR, pure lui come Monsieur Dakar alle prese con qualche sbavatura nell'interpretazione della “bussola”. Trentaduesimo a ben 2h19'31 il Matador Carlos Sainz, finito in un fosso con la sua Peugeot e tuttavia capace di rimettersi in marcia. Tra gli italiani i gemelli De Lorenzo su Toyota Land Cruiser 155 hanno concluso quarantatreesimi a 3h10'23. Venerdì si prosegue sempre in Bolivia con la Tupiza – Oruro di 447 km (692 km complessivi).

La Classifica

1. Despres (Francia)/ Castera (Francia) Peugeot 3008 DKR 4h22'55
2. Hirvonen (Finlandia) / Perin (Francia) MINI John Cooper Works Rally + 10'51
3. Roma (Spagna) / Haro Bravo (Spagna) Toyota Hilux + 12'51
4. Peterhansel (Francia)/Cottret (Francia) Peugeot 3008 DKR +15'15
5. Loeb (Francia) / Elena (Principato di Monaco) Peugeot 3008 DKR +22'13
6. De Villiers (Repubblica Sudafricana) / Von Zitzewitz Toyota Hilux (Germania) +24'04
7. Przygonski (Polonia)/Colsoul (Belgio) MINI All 4 Racing +24'23
8. Van Loon (Olanda) / Rosegaar (Olanda) Toyota Hilux Overdrive + 27'02
9. Garafulic (Cile)/ Palmeiro (Portogallo) MINI All 4 Racing +32'48
10. Terranova (Argentina)/ Schulz (Germania) MINI John Cooper Works Rally +42'33

La Classifica Generale

1. Despres (Francia)/ Castera (Francia) Peugeot 3008 DKR 11h33'16
2. Peterhansel (Francia)/Cottret (Francia) Peugeot 3008 DKR +4'08
3. Hirvonen (Finlandia) / Perin (Francia) MINI John Cooper Works Rally + 5'04
4. Loeb (Francia) / Elena (Principato di Monaco) Peugeot 3008 DKR +6'48
5. Roma (Spagna) / Haro Bravo (Spagna) Toyota Hilux + 10'30
6. Przygonski (Polonia)/Colsoul (Belgio) MINI All 4 Racing + 36'35
7. De Villiers (Repubblica Sudafricana) / Von Zitzewitz Toyota Hilux (Germania) + 43'59
8. Terranova (Argentina)/ Schulz (Germania) MINI John Cooper Works Rally + 48'37
9. Garafulic (Cile)/ Palmeiro (Portogallo) MINI All 4 Racing + 1h21'20
10. Abu-Issa (Qatar) / Panseri (Francia) MINI All 4 Racing + 1h35'50

Dakar 2017, le tappe

➤ 2 Gennaio: da Asuncion (Paraguay) a Resistencia (Argentina) – 454 km
➤ 3 Gennaio: da Resistencia (Argentina) a San Miguel de Tucuman (Argentina) – 803 km
➤ 4 Gennaio: da San Miguel De Tucuman (Argentina) a San Salvador de Jujuy (Argentina) -780 km
➤ 5 Gennaio: da San Salvador de Jujuy (Argentina) a Tupiza (Bolivia) – 521 km
➤ 6 Gennaio: da Tupiza (Bolivia) a Oruro (Bolivia) – 692 km
➤ 7 Gennaio: da Oruro (Bolivia) a La Paz (Bolivia) – 786 km
➤ 8 Gennaio: Riposo a La Paz (Bolivia)
➤ 9 Gennaio: da La Paz (Bolivia) a Uyuni (Bolivia) – 622 km
➤ 10 Gennaio: da Uyuni (Bolivia) a Salta (Argentina) – 892 km
➤ 11 Gennaio: da Salta (Argentina) a Chilecito (Argentina) – 977 km
➤ 12 Gennaio: da Chilecito (Argentina) a San Juan (Argentina) – 751 km
➤ 13 Gennaio: da San Juan (Argentina) a Rio Cuarto (Argentina) – 759 km
➤ 14 Gennaio: da Rio Cuarto (Argentina) a Buenos Aires (Argentina) – 786 km

Autore: Chiara Rainis

Tag: Motorsport , dakar , dall'estero


Top