dalla Home

Tuning

pubblicato il 8 gennaio 2008

Ford GTX1: termina la produzione

E' stata prodotta in 100 esemplari in due anni

Ford GTX1: termina la produzione
Galleria fotografica - Ford GTX1Galleria fotografica - Ford GTX1
  • Ford GTX1 - anteprima 1
  • Ford GTX1 - anteprima 2
  • Ford GTX1 - anteprima 3
  • Ford GTX1 - anteprima 4
  • Ford GTX1 - anteprima 5
  • Ford GTX1 - anteprima 6

Presentata al Salone di Las Vegas del 2005, il SEMA, la Ford GTX1 è una rarità nella rarità, un brillante incastonato in un lingotto d'oro: carrozzeria roadster, assetto irrigidito, telaio rinforzato, potenza aumentata a 700 cavalli. Apparsa nella caldissima città americana semplicemente come conturbante concept, raccolse commenti molto entusiastici, al punto da provocare immediatamente una discussione circa un suo futuro produttivo tra Ford Motor Company e Genaddi Design Group, autori del progetto.

L'accordo fu raggiunto e così, ogni cliente che l'avesse fortemente desiderato, avrebbe potuto effettuare un "upgrade" della propria Ford GT presso gli stabilimenti Genaddi Design a Green Bay nel Wisconsin, trasformandola in una esclusiva e prestigiosa Roadster. L'auto ottenne grande successo tra gli addetti ai lavori, tra i quali il mitico Jeremy Clarkson, che la giudicò una delle auto più emozionanti che avesse mai guidato.

Fu messo in cantiere un lotto massimo di 500 conversioni più altri cento esemplari "ex-novo" in configurazione SEMA Edition, replica dell'esemplare in arancio Valencia esposto a Las Vegas. Dopo, tuttavia, circa un totale di circa cento unità prodotte, il ciclo di vita della Ford GTX 1 giunge al termine. Genaddi Design accetterà ordini di trasformazione fino al 31 agosto 2008.

Dopo tale data, in ogni caso, sarà comunque possibile modificare la Ford GT con le modifiche meccaniche previste a catalogo. Ma non sarà una vera GTX1, una vera instant classic.

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Tuning


Top