dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 6 gennaio 2017

Lexus LS, linee da sportiva per la quinta generazione

L’ammiraglia giapponese diventa più accattivante e di fa (ancora) più tecnologica, per sfidare le avversarie tedesche

Lexus LS, linee da sportiva per la quinta generazione
Galleria fotografica - Nuova Lexus LS, il nostro renderingGalleria fotografica - Nuova Lexus LS, il nostro rendering
  • Nuova Lexus LS, il nostro rendering - anteprima 1
  • Nuova Lexus LS, il nostro rendering - anteprima 2
  • Nuova Lexus LS, il nostro rendering - anteprima 3
  • Nuova Lexus LS, il nostro rendering - anteprima 4
  • Nuova Lexus LS, il nostro rendering - anteprima 5
  • Nuova Lexus LS, il nostro rendering - anteprima 6

Il 1989 ha segnato in profondità l’industria automobilistica giapponese, complice l’arrivo del marchio Infiniti e delle Mazda MX-5 e Nissan 240SX. In quell’anno esordì anche la prima generazione della berlina Lexus LS, lunga 4,99 metri, che sarebbe diventata un’alternativa più esotica e meno scontata alle ammiraglie Audi A8, BMW Serie 7 e Mercedes Classe S. La quattro porte giapponese resta un’automobile confortevole, tecnologica e di grande prestigio, ma con l’arrivo del nuovo modello guadagnerà in termini di estetica e dinamismo: la LS riprenderà alcuni elementi del prototipo LF-LC e diventerà più accattivante, come visibile dalla nostra ricostruzione esclusiva, che abbiamo realizzato ispirandoci alle automobili di prova fotografate per strada negli ultimi mesi.

Piattaforma condivisa e meccanica di prim’ordine

La quinta generazione della Lexus LS debutterà al Salone dell’automobile di Detroit (8-22 gennaio) e riprenderà la base costruttiva della sportiva LC 500, denominata Global Architecture-Luxury (GA-L), che si abbinerà a motori di ultima generazione e ad una meccanica di alto livello: l’immagine teaser pubblicata giorni fa conferma la presenza di molle a smorzamento controllato, di sospensioni anteriori a quadrilatero alto e posteriori multilink e della trazione posteriore, caratteristica imprescindibile per un’automobile di questa caratura. Anche l’estetica generale della carrozzeria richiamerà la LC 500, come visibile dai sottili fari anteriori a LED, dalla mascherina di grandi dimensioni e dal taglio molto accentuato delle luci diurne, che regaleranno alla LS un aspetto meno compassato della generazione odierna.

In Giappone sarà priva di specchietti?

Le novità attese riguarderanno le tecnologie di bordo, i sistemi di assistenza alla guida e la gamma motori, composta molto probabilmente un gruppo ibrido del tutto inedito e da un motore a benzina V6 biturbo, con potenza nell’ordine dei 400 CV, che si affiancherà al più convenzionale V8 aspirato. Il cambio automatico sarà a 10 rapporti. A richiesta, secondo le più recenti indiscrezioni, sarà possibile ordinare le quattro ruote motrici e l’allestimento sportivo F Sport, mentre in Europa e negli Stati Uniti non dovrebbe essere prevista l’eliminazione degli specchietti laterali: questa novità resterà un’esclusiva per il Giappone, dove la legge consente di sostituire gli specchi con visori digitali.

Autore: Redazione

Tag: Anticipazioni , Lexus , rendering


Top