dalla Home

Test

pubblicato il 21 gennaio 2008

Ford S-MAX 2.0 TDCi 130 CV 6Tronic

"Kineticautomatica" per le famiglie

Ford S-MAX 2.0 TDCi 130 CV 6Tronic
Galleria fotografica - Ford S-MAX 2.0 TDCi 130 CV 6TronicGalleria fotografica - Ford S-MAX 2.0 TDCi 130 CV 6Tronic
  • Ford S-MAX 2.0 TDCi 130 CV 6Tronic - anteprima 1
  • Ford S-MAX 2.0 TDCi 130 CV 6Tronic - anteprima 2
  • Ford S-MAX 2.0 TDCi 130 CV 6Tronic - anteprima 3
  • Ford S-MAX 2.0 TDCi 130 CV 6Tronic - anteprima 4
  • Ford S-MAX 2.0 TDCi 130 CV 6Tronic - anteprima 5
  • Ford S-MAX 2.0 TDCi 130 CV 6Tronic - anteprima 6

Solo un paio di anni fa, dalla Ford nessuno si sarebbe mai aspettato una vettura così fuori dagli schemi come questa S-MAX. Primo modello della Casa ad adottare gli stilemi del "Kinetic Design" e prima monovolume riuscita a coniugare brillantemente le esigenze di spazio con quelle di una caratterizzazione sportiva per forme e comportamenti dinamici, la S-MAX è la vettura emblematica del nuovo corso della Ford, che dopo anni di "stasi conservativa" ha cambiato rotta proponendo vetture dalla personalità più marcata come il modello oggetto di questo Test.
L'adozione del nuovo cambio automatico sequenziale denominato Durashift 6Tronic costituisce l'ultimo tassello di un'offerta che ora spazia veramente a 360° per far fronte alle esigenze di una clientela che negli ultimi tempi sta mostrando sempre meno diffidenza verso un tipo di trasmissione storicamente poco apprezzata dagli italiani.
Realizzato in collaborazione con la giapponese Aisin AW, specialista nella realizzazione di cambi affidabili ed innovativi, il nuovo Durashift 6Tronic , non necessitando di cambi d'olio, limita al massimo i costi di manutenzione.

POSTO GUIDA ED INTERNI
L'impostazione dell'S-MAX è molto "automobilistica", con il volante verticale ed il sedile profilato sportivamente, mentre la parte superiore della plancia -che sembra non finire mai - ed il parabrezza così distante ci ricordano che siamo pur sempre alla guida di una monovolume.
La realizzazione degli interni supera le più rosee aspettative: al di là del giudizio sulle singole componenti, l'atmosfera che si respira a bordo è veramente di un altro livello rispetto al precedente standard del Gruppo: merito dei materiali, ma principalmente del disegno della plancia, che con le sue forme morbide ed eleganti appaga vista e tatto.
Il cruscotto presenta strumenti ben dimensionati e di facile lettura, con un ampio display centrale dove vengono replicate le indicazioni principali del navigatore satellitare.
Nella console centrale spicca il rivestimento in metallo anodizzato, in sintonia con le aspirazioni "sportiveggianti" della vettura.
Dal punto di vista funzionale l'unica critica riguarda la difficoltà di lettura dei simboli presenti sui vari tasti, troppo piccoli ma soprattutto poco marcati.
Il comando del freno a mano è molto originale, ma al contempo funzionale: con la sua forma "a maniglia" ben si integra nella parte inferiore della plancia, che poi è quella esteticamente più azzeccata.

COME VA SU STRADA
Eravamo curiosi di verificare in che modo le velleità "sportive" dell'S-MAX potessero sposarsi con la trasmissione automatica anche a fronte della riduzione di potenza di 10 cavalli rispetto alla versione con cambio manuale che di cavalli ne ha 140.
Al termine del nostro test possiamo tranquillamente affermare che il comportamento dinamico della vettura sembra beneficiare della presenza del cambio automatico compensando in brillantezza ciò che inevitabilmente perde in prestazioni cronometriche pure. Grazie alla comodità del dispositivo ed al suo buon funzionamento che favorisce la prontezza di risposta ai comandi dell'acceleratore, anche nel traffico cittadino l'handicap delle dimensioni (4,77 metri di lunghezza) appare meno penalizzante e la S-MAX si dimostra agile e reattiva, così come nei percorsi extraurbani o nelle strade più tortuose, dove le caratteristiche dello sterzo e dell'assetto favoriscono una conduzione spigliata e piacevole.
Il cambio, utilizzato in modalità automatica, mette in mostra una notevole rapidità di innesti, le marce entrano dolcemente e senza strappi, con positive ripercussioni sul comfort, permettendo una guida rilassata libera da impegni mentali grazie anche ad una logica di funzionamento impeccabile. Meno positivo è il giudizio dell'utilizzo in modalità manuale, dove gli innesti risultano differiti rispetto al comando impartito; va detto che questo inconveniente è analogo a quello rilevato su modelli di altre marche.
In termini prestazionali, la differenza più evidente rispetto alla versione manuale si avverte negli allunghi autostradali dove la spinta del propulsore si affievolisce in maniera avvertibile con l'aumentare della velocità.
I consumi, come era lecito aspettarsi e in sintonia con quanto dichiarato dalla Casa, aumentano specie nell'uso cittadino, con medie rilevate di circa 8-9 km/litro, mentre in tutte le altre condizioni la richiesta di carburante si dimostra abbastanza moderata, con percorrenze nell'ordine dei 14 km/l su percorsi extraurbani e di 11-12 km/l in autostrada.
Infine, sul fronte del comfort di marcia, i nostri riscontri sono positivi per la rumorosità meccanica e la risposta delle sospensioni. Grazie anche alla presenza della gommatura da 17 pollici, sicuramente la più equilibrata tra quelle disponibili, si ottiene un buon compromesso tra le esigenze degli occupanti e quelle dinamiche. La sensazione di trovarsi alla guida di una monovolume è data più dall'ambiente interno che dalle caratteristiche di guida, molto vicine a quelle di una vettura tradizionale, pur nei limiti imposti dal peso e dal baricentro.

PREZZI E DOTAZIONI
La S-MAX 2.0 TDCi automatica costa 850 EURO in più rispetto alla versione manuale ed è disponibile in due versioni: la base a 29.300 EURO e la Titanium a 30.550 EURO. L'equipaggiamento di quest'ultima si differenzia per i cerchi da 17" con pneumatici maggiorati, i vetri azzurrati, il quadro strumenti Convers, Sensor Pack (fari e tergicristalli ad azionamento automatico, specchietto retrovisore interno fotocromatico), interni con rifiniture Titanium, sedile conducente regolabile elettricamente, battitacco cromati e luci esterne di cortesia.

Scheda Versione

Ford S-Max
Nome
S-Max
Anno
2006 (restyling del 2010) - F.C.
Tipo
Normale
Segmento
medie
Carrozzeria
Multispazio
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Giovanni Ceccarelli

Tag: Test , Ford


Listino Ford S-Max

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.6 Ecoboost 160cv S&S Business anteriore benzina 160 1.6 7 € 27.250

LISTINO

1.6 Ecoboost 160cv S&S Nav Edition anteriore benzina 160 1.6 5 € 27.250

LISTINO

1.6 TDCI 115cv DPF S&S Business anteriore diesel 115 1.6 7 € 28.000

LISTINO

2.0 TDCi 140cv DPF Nav Edition anteriore diesel 140 2.0 5 € 28.750

LISTINO

2.0 TDCi 140cv DPF Business anteriore diesel 140 2.0 7 € 28.750

LISTINO

2.0 TDCI 163cv DPF Business anteriore diesel 163 2.0 7 € 29.500

LISTINO

2.0 TDCi 140cv DPF Power Shift Nav Edition anteriore diesel 140 2.0 5 € 30.250

LISTINO

2.0 TDCi 140cv DPF Power Shift Business anteriore diesel 140 2.0 7 € 30.250

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top