dalla Home

Test

pubblicato il 28 dicembre 2016

Nissan GT-R 2017, Godzilla OGM [VIDEO]

Furiosamente giapponese, va fortissimo ma non spaventa e concede subito tanta confidenza!

Galleria fotografica - Nissan GT-R, la prova su stradaGalleria fotografica - Nissan GT-R, la prova su strada
  • Nissan GT-R, la prova su strada - anteprima 1
  • Nissan GT-R, la prova su strada - anteprima 2
  • Nissan GT-R, la prova su strada - anteprima 3
  • Nissan GT-R, la prova su strada - anteprima 4
  • Nissan GT-R, la prova su strada - anteprima 5
  • Nissan GT-R, la prova su strada - anteprima 6

Sono molte le classifiche di cui la Nissan GT-R si contende il primato, ma ce n'è una dove il vantaggio sulla concorrenza è pressoché incolmabile: quella del rapporto fra prezzo e prestazioni. Certo non si può scrivere che la sportiva giapponese sia a buon mercato, perché il suo listino ha una base superiore a 100.000 euro, ma per questa cifra la sportiva giapponese non ha rivali in termini di velocità, comportamento su strada e divertimento alla guida: la GT-R va fortissimo e costa sensibilmente meno rispetto alle concorrenti più blasonate, a partire dalle Audi R8 e Porsche 911 Turbo, sul mercato a cifre nell'ordine dei 170.000-180.000 euro. La GT-R del resto ha un modo tutto suo di concepire la sportività, lontano dagli standard europei, per i quali un'automobile super-sportiva dev'essere impegnativa e scorbutica. La GT-R invece sa essere mansueta e dà molta confidenza, nonostante abbia un motore da 570 CV e completi lo 0-100 km/h in 2,8 secondi.

Com'è

La GT-R oggi sul mercato (nota come R35) ha poche affinità con le super-sportive europee anche in termini di filosofia progettuale, visto che risale al 2007 e ha ottenuto da allora una lunga serie di aggiornamenti: il motore V6 3.8 è passato negli anni da 485 CV a 570 CV, la meccanica è per lo più invariata e la linea non tradisce l'impianto originario. I modelli europei, di converso, vengono rinnovati più di frequente e in maniera spesso radicale. Questo approccio è dettato anche dalla bontà del progetto iniziale, che rimane ancora oggi molto competitivo e di assoluto valore, come testimoniano le prestazioni assolute e il comportamento di guida: la Nissan GT-R diventa un missile quando guidata a briglie sciolte, ma trasmette subito confidenza e non richiede un lungo apprendistato. E' sorprendente infatti la capacità che ha di mettere a proprio agio la persona al volante. Tale sensazione è accentuata dall'effetto videogioco, che si ritrova grazie all'ampio e super-configurabile monitor nella plancia da 8 pollici.

Come va

La forza della GT-R va rintracciata nella disarmante facilità di guida, che appare quasi inconciliabile con la massa elevata (oltre 1.700 chili) e le dimensioni generose della carrozzeria (lunga 4,71 meri). Ciò avviene per merito del sofisticato sistema di trazione integrale, chiamato Attesa E-TS, che distribuisce la potenza in funzione del livello di aderenza e invia sulle ruote posteriori anche il 100% della coppia, regalando alla Nissan una dinamica sempre intuitiva e facilmente controllabile. L'assetto si può regolare in maniera elettronica e il selettore del cambio permette di impostare una fra le diverse modalità, ma non riesce comunque a nascondere un difetto che abbiamo individuato nelle condizioni d'utilizzo "miste": la risposta non è fulminea quando si vuole riprendere velocità con decisione nelle modalità Save e Comfort, ovvero quelle che forniscono maggiori concessioni in materia di comodità. Un altro aspetto da tenere in considerazione è la resistenza dell'impianto frenante, che viene meno quando utilizzato in maniera continuativa.

Curiosità

Le vernici Deep Blue Pearl, Gun Metallic, Solid Red e Super Silver sono del tipo anti-schegge, ovvero resistono ai danni che il pietrisco può causare alle velocità elevate. Questo speciale trattamento è applicato sulla parte superiore della griglia e sul parafango posteriore, zone dove maggiori sono i danni causati dai detriti. I colori Pearl White e Black presentano invece uno strato doppio di vernice trasparente: in questo modo, secondo l'azienda, la lucentezza rimane più a lungo.

Quanto costa

La Nissan GT-R è in vendita da 101.900 euro e costa sensibilmente meno delle concorrenti europee, ma il vantaggio si assottiglia ordinando quella in allestimento Nismo: costa 184.950 euro, ma prevede una versione potenziata del motore 3.8 (600 CV) e una serie di equipaggiamenti indicati per la guida sportiva, come le ruote ultraleggere da 20 pollici, gli ammortizzatori sportivi, i sedili a guscio e appendici esterne più profilate. Fra le due si trovano a listino gli allestimenti Black, Prestige e Track, con prezzi di 104.900 euro, 107.100 euro e 116.900 euro. 

La Scheda

Motore: 3.8 V6 570 CV
Cambio: automatico doppia frizione a 6 rapporti
Trazione: integrale
Consumo medio: 12 l/100 km
CO2: 275 g/km
0-100 km/h: 2,8 s
Velocità massima: 315 km/h

Scheda Versione

Nissan GT-R
Nome
GT-R
Anno
2008 (restyling del 2016)
Tipo
Premium
Segmento
sportive
Carrozzeria
coupé
Porte
2 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Redazione

Tag: Test , Nissan , auto giapponesi


Listino Nissan GT-R

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
3.8 V6 4WD 4x4 benzina 570 3.8 4 € 101.900

LISTINO

3.8 V6 Black 4WD 4x4 benzina 570 3.8 4 € 104.900

LISTINO

3.8 V6 Prestige 4WD 4x4 benzina 570 3.8 4 € 107.100

LISTINO

 

Top