dalla Home

Curiosità

pubblicato il 29 dicembre 2016

Le auto che ci sono piaciute di più nel 2016 [VIDEO]

Sportive, SUV, berlinone… Conferme e sorprese dopo 12 mesi di test

Galleria fotografica - Test auto 2016Galleria fotografica - Test auto 2016
  • Test auto 2016 - anteprima 1
  • Test auto 2016 - anteprima 2
  • Test auto 2016 - anteprima 3
  • Test auto 2016 - anteprima 4
  • Test auto 2016 - anteprima 5
  • Test auto 2016 - anteprima 6

Fine anno, tempo di bilanci. E che bilancio volete che facessimo, noi, se non automobilistico? No, niente conti economici, ricavi/utili/perdite: il nostro, di bilancio, è quello di tester che hanno la fortuna di provare tutte le nuove (e non solo…) macchine in anteprima e di raccontarvele. Così, tra un brindisi di auguri e l’altro, la domanda è scattata puntuale: “Quale auto ti ha colpito di più?”. Prima di darci la risposta, abbiamo acceso la telecamera per condividere con voi queste riflessioni a caldo, che non sono una classifica, né vogliono esserlo: semplicemente, ognuno di noi ha tirato fuori la propria idea sull’auto del 2016 che si ricorderà di più.

Un tuffo nel passato

Attacca Andrea con una storica, la Peugeot 205 T16. Un oggetto prezioso, così raro che mette soggezione; ovviamente la versione stradale e non quella da corsa, ma quando guidi un’icona del Gruppo B è un attimo sentirsi un pilota e immaginarsi ali di folla adoranti a bordo strada, anche se magari quelle persone stanno solo camminando sul marciapiede per andare al lavoro. Le altre due “elette” di Andrea sono Ford Focus RS, compagna di “giostre” al Motor Show, e la Porsche Cayman GT4 protagonista di #SaveTheManuals: inutile dirlo, lo hanno conquistato grazie al divertimento sempre e comunque (la prima) e alla straordinaria efficacia (la seconda).

Sportive ma non solo…

Giuliano non poteva non partire dall’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, dal ritorno del Biscione alla trazione posteriore. E poi la Mazda MX-5, che avete visto insieme alla Cayman GT4 (e alla Ford Mustang in #SaveTheManuals), mentre la terza è una “normalissima” Skoda Superb, che lo ha colpito perché può essere davvero un’alternativa ai marchi premium come Audi, BMW e Mercedes, per qualità e doti stradali. A proposito di auto “normali”, Adriano è rimasto impressionato dalla nuova Classe E, tecnologica, piacevole da guidare eppure autenticamente Mercedes, quindi confortevolissima e rassicurante. Altra auto che ha colpito Adriano è la Peugeot 3008. I motivi? La qualità da tedesca, la silenziosità e la capacità di rendere piacevole ogni spostamento. Una sportiva non poteva mancare anche per Adriano, precisamente la Porsche 911 Turbo S: un “mostro” da 580 CV, capace però di mettere a proprio agio chiunque, ma che richiede sempre e comunque rispetto, da un certo punto in poi.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , auto americane , auto europee , auto giapponesi


Top