dalla Home

Test

pubblicato il 21 dicembre 2016

Renault Zoe Z.E. 40, più autonomia con le nuove pile da 41 kW

L’utilitaria elettrica non cambia nell’estetica, ma guadagna un pacco batterie dalla capacità maggiorata

Renault Zoe Z.E. 40, più autonomia con le nuove pile da 41 kW
Galleria fotografica - Renault Zoe 40 2016Galleria fotografica - Renault Zoe 40 2016
  • Renault Zoe 40 2016 - anteprima 1
  • Renault Zoe 40 2016 - anteprima 2
  • Renault Zoe 40 2016 - anteprima 3
  • Renault Zoe 40 2016 - anteprima 4
  • Renault Zoe 40 2016 - anteprima 5
  • Renault Zoe 40 2016 - anteprima 6

La definitiva affermazione sul mercato delle automobili elettriche passa inevitabilmente attraverso un generale incremento dell'autonomia, requisito fondamentale per renderle appetibili a una schiera di automobilisti più ampia e variegata di quella odierna. Il modo in cui raggiungere questo obiettivo, però, ad oggi rimane piuttosto confuso: chi produce le batterie non ha ancora trovato la soluzione per ovviare al problema, nonostante un progressivo aumento degli investimenti e della posta in gioco. Le alternative comunque non mancano, a partire dal miglioramento delle tecnologie odierne: Renault ha introdotto per esempio sulla utilitaria Zoe un nuovo pacco batterie, dalla capacità maggiorata, che promette un'autonomia reale nell'ordine dei 300 chilometri.

Com'è

L'utilitaria francese rimane invariata a livello di carrozzeria, che mantiene un aspetto giovanile e sbarazzino, complice la soluzione della maniglia posteriore nascosta alla vista e il taglio molto arcuato delle luci diurne a LED. Le uniche differenze si trovano nelle vernici Rosso Intenso e Grigio Titanio, oltre a quella grigio Ittrio, riservata però alla ricca e costosa versione Bose. All'interno lo spazio è molto generoso in rapporto alle dimensioni esterne (4,08 metri), grazie al migliore sfruttamento degli spazi, ma i materiali scelti per la plancia non sono di qualità elevata per un'auto da oltre 22.000 euro. Il bagagliaio ha una capacità generosa (la volumetria non è dichiarata) e presenta una soglia d'accesso piuttosto alta, ma è adatto per un'auto con queste caratteristiche. La visibilità è buona davanti ma non altrettanto dietro, per via del lunotto inclinato e rastremato, ma questo problema viene compensato dalla telecamera posteriore di parcheggio (di serie dal secondo livello di allestimento).

Come va

L'aggiornamento introdotto quest'anno per la Renault Zoe non incide a livello di estetica e contenuti interni, ma determina una generale rivisitazione della gamma. Oggi sono presenti a listino due motori: quello chiamato R90 sviluppa 92 CV e accetta la ricarica fino a 22 kW, mentre l’R90 produce 88 CV ed è compatibile con la ricarica veloce a 43 kW, che assicura fino a 120 chilometri di autonomia dichiarati in 30 minuti. Su entrambi (tranne che per la Zoe meno costosa) è previsto un nuovo gruppo batterie, da 41 kWh, che fa cambiare il nome della Zoe in Zoe 40 e porta l’autonomia dichiarata a 300 chilometri, quando sul modello precedente era nell’ordine dei 200 chilometri. La Zoe 40 si guida con estrema naturalezza e fa sentire immediatamente a proprio agio, complice l’assetto neutro e lo stile di guida intuitivo: basta spostare il selettore del cambio sulla lettera D e premere l’acceleratore, senza preoccuparsi di altro. Come su tutte le auto a zero emissioni bisogna abituarsi all’intervento del sistema per il recupero dell’energia in frenata, che entra in funzione quando si alza il pedale dall’acceleratore, ma occorrono pochi minuti alla guida per abituarsi. Richiede più tempo invece la rivisitazione dello stile di guida, che va adattato al motore elettrico, in maniera da non spremerlo troppo e incidere così sull’autonomia finale, comunque inferiore al dato annunciato.

Curiosità

Le batterie della Zoe 40 sono realizzate dalla LG Chem e mantengono lo stesso volume di quelle precedenti, ma sono più capaci in termini di energia stivata: i tecnici hanno modificato la chimica interna delle cellule e incrementato la quantità di materia attiva, aggiungendo più cobalto e nichel a scapito del manganese. Le batterie sono agli ioni di litio e compongono un pacco con 12 moduli, ciascuno da 16 pile. Il peso è di 290 chili per quello da 22 kWh e di 305 chili per quello da 41 kWh. Il motore R90 è sviluppato da Renault, il Q90 da Continental.

Quanto costa

Il listino 2016 della Renault Zoe ha come base i 22.500 euro della R90 Flex, con batteria da 22 kWh. La Zoe 40 parte da 25.000 euro e dalla versione Life, che include nella dotazione di serie anche il climatizzatore automatico e il sistema multimediale R-Link. L’allestimento Intense (da 26.800 euro) prevede il radar di parcheggio, un impianto audio più evoluto, i cerchi in lega da 16 pollici e gli specchi retrovisori regolabili elettricamente. Sulla Bose (da 29.600 euro) si trovano anche i sedili riscaldati in pelle, l’impianto audio Bose ed i cerchi in lega diamantati. Le versioni con motore R90 costano 700 euro in più, mentre le batterie si possono noleggiare o acquistare: nel primo caso si spendono 69 o 89 euro, nel secondo 8.000 euro

Scheda versione provata

Motore: Q90 Bose 88 CV
Cambio: automatico a rapporto singolo
Trazione: anteriore
CO2: 0 g/km
0-100 km/h: 13,2 s
Velocità massima: 135 km/h

Scheda Versione

Renault ZOE
Nome
ZOE
Anno
2012
Tipo
Normale
Segmento
utilitarie
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
elettrica
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Redazione

Tag: Test , Renault , auto elettrica


Listino Renault ZOE

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
ZOE Flex anteriore elettrico 92 0 5 € 23.300

LISTINO

ZOE Life R90 Flex anteriore elettrico 92 0 5 € 25.800

LISTINO

ZOE Life Q90 Flex anteriore elettrico 88 0 5 € 26.300

LISTINO

ZOE Intens R90 Flex anteriore elettrico 92 0 5 € 27.700

LISTINO

ZOE Intens Q90 Flex anteriore elettrico 88 0 5 € 28.200

LISTINO

ZOE Bose R90 Flex anteriore elettrico 92 0 5 € 30.700

LISTINO

ZOE Bose Q90 Flex anteriore elettrico 88 0 5 € 31.200

LISTINO

ZOE anteriore elettrico 92 0 5 € 31.300

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top