dalla Home

Curiosità

pubblicato il 3 gennaio 2008

Sequestrata la Ferrari del figlio di Gheddafi

Per la Polizia tedesca faceva troppo rumore

Sequestrata la Ferrari del figlio di Gheddafi

Non basta "essere ricchi e famosi" per salvarsi da multe e sequestri. Lo sa bene Lewis Hamilton che ha recentemente perso la patente e l'ha appena imparato uno dei sette figli del presidente libico Muammar Gheddafi, Seif al-Arba. Il 25enne, impegnato negli studi a Monaco di Baviera, si è visto infatti sequestrare dalla polizia tedesca la sua "rombante" Ferrari 430 da circa 236mila euro perché "faceva troppo rumore".

Il Cavallino stava sfrecciando per le strade della città producendo 110,5 decibel di rumore, quando la soglia consentita dalle leggi tedesche è di 98 decibel. Per riparare all'accaduto e riavere l'auto, il giovane rampollo di casa Gheddafi dovrà sostituire la marmitta e sborsare 140 euro.

In più, a corredare la notizia, subito diffusa dal quotidiano Bild, c'è anche il fatto che il giovane Seif al-Arba fosse in possesso di una patente internazionale non valida che l'ha messo ora di fronte all'obbligo di sottoporsi ad un esame di guida in Germania.

Autore:

Tag: Curiosità , Ferrari , VIP , dall'estero


Top