dalla Home

Attualità

pubblicato il 15 dicembre 2016

Uber passa col rosso, ma non ferma i test sulla guida autonoma [VIDEO]

L’azienda, diventata consulente di Trump, non teme le minacce della California di aprire un’azione legale

Uber passa col rosso, ma non ferma i test sulla guida autonoma [VIDEO]
Galleria fotografica - Ford Fusion, la versione Uber a guida autonomaGalleria fotografica - Ford Fusion, la versione Uber a guida autonoma
  • Ford Fusion, la versione Uber a guida autonoma - anteprima 1
  • Ford Fusion, la versione Uber a guida autonoma - anteprima 2
  • Ford Fusion, la versione Uber a guida autonoma - anteprima 3
  • Ford Fusion, la versione Uber a guida autonoma - anteprima 4
  • Ford Fusion, la versione Uber a guida autonoma - anteprima 5
  • Ford Fusion, la versione Uber a guida autonoma - anteprima 6

L’auto che si guida da sola passa col rosso nel centro di San Francisco, dove alcune persone stanno attraversando la strada. Per fortuna non succede nulla, perché nessuno si fa male, ma non succede “nulla” neanche dal punto di vista “legale”. La scena incriminata forse l’avrete già vista, perché è stata ripresa dalla dashcam di un automobilista che l’ha pubblicata su YouTube (qui sotto il video). L’auto in questione è una Volvo XC90 che Uber sta utilizzando per sperimentare la sua guida autonoma, insieme ad alcune Ford Fusion Hybrid e Mondeo. Lo Stato della California ha minacciato Uber di aprire un procedimento legale se non ferma subito i test sulle strade aperte al traffico, ma l’azienda americana - il cui numero uno, Travis Kalanick, è appena diventato “consigliere” del Presidente Donald Trump - non ha alcuna intenzione di fermarsi e anzi: attacca.

Anthony Levandowski, capo del dipartimento Advanced technology di Uber, è convinto che non sia per forza necessario un permesso per sperimentare l’auto che si guida da sola su strade aperte al traffico, in quanto le Uber in questione hanno a bordo un pilota e un copilota; due persone che, in caso di malfunzionamento dell’auto, devono intervenire. Peccato che, come in questo caso, non lo abbiamo fatto e che le case automobilistiche che stanno sperimentando le proprie vetture in California abbiano richiesto ed ottenuto il documento in questione (che appunto Uber non ha intenzione di richiedere). Nel caso del passaggio col semaforo rosso si è trattato di “un errore umano”, ha precisato Uber, facendo sapere che ha sospeso dal servizio il guidatore di quell’auto. Intanto la polemica incalza e negli Stati Uniti solo il 48% dei cittadini è disposto a provare un’auto che si guida da sola.

E voi avreste “paura” di condividere la strada con simili esperimenti?

Uber, l'auto che si guida da sola passa col rosso

E' successo a San Francisco (California) dove Uber sta sperimentando la sua tecnologia su auto Ford e Volvo.

Autore:

Tag: Attualità , guida autonoma , uber


Top