dalla Home

Accessori

pubblicato il 14 dicembre 2016

Dossier Bimbi in auto

GM, per i genitori distratti c'è il "Rear Seat Reminder"

Si tratta di un dispositivo che ricorda di controllare i sedili posteriori prima di abbandonare l'auto

GM, per i genitori distratti c'è il "Rear Seat Reminder"
Galleria fotografica - GM, il "Rear Seat Reminder"Galleria fotografica - GM, il "Rear Seat Reminder"
  • GM, il \
  • GM, il \
  • GM, il \
  • GM, il \
  • GM, il \
  • GM, il \

Fortunatamente i casi di cronaca di bimbi dimenticati in auto sono pochi, ma tutti tristemente noti. Sembrerà assurdo ma  solo nel 2016, negli Stati Uniti sono morti 39 bambini lasciati in macchina sotto al sole. Un incremento spaventoso rispetto all'anno precedente; circa il 60%. Per questo il gruppo GM ha deciso di allargare la gamma dei modelli disponibili con il sistema "Rear Seat Reminder", il dispositivo che avverte il conducente (in determinate situazioni) di controllare i sedili posteriori prima di allontanarsi dal veicolo.

Il sistema si attiva quando le porte posteriori vengono aperte (fino a dieci minuti prima della messa in moto o quando il veicolo è già acceso) ed è predisposto per emettere cinque allarmi sonori e veicolare una scritta sul display con il messaggio "Rear Seat Reminder / Look in Rear Seat" quando si spegne l'auto. GM dichiara che questo accessorio è pensato per i "busy parents" (genitori occupati). Ben venga un piccolo dispositivo che potrebbe fare la differenza tra la vita e la morte in questa era frenetica e ricca di distrazioni.

Autore: Redazione

Tag: Accessori , General Motors , auto americane , autoaccessori


Top