dalla Home

Home » Argomenti » Incentivi auto

pubblicato il 28 dicembre 2007

Incentivi alla rottamazione: continuano!

Bonus da 800 Euro per chi rottama e sceglie l'autobus o il car sharing

Incentivi alla rottamazione: continuano!

Addio ecoincentivi? Un giorno forse, ma non oggi! Risale a poche ore la notizia che la proroga della rottamazione auto è stata inserita nel cosiddetto "decreto milleproroghe" approvato nel corso dell'odierna seduta del Consiglio dei Ministri. A riferirlo in prima battuta, uscendo da Palazzo Chigi, il ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro ed il ministro dei Rapporti per il Parlamento Vannino Chiti.

Beneficeranno degli ecoincentivi non soltanto le vetture Euro 0 ed Euro 1 ma anche quelle Euro 2 immatricolate prima del gennaio 1997, che in Italia ammontano, secondo stime Unrae, a cira 9,5 milioni, ovvero raggiungono quasi la stessa cifra delle Euro 0 ed Euro 1 messe insieme.

Chi inoltre vorrà rottamare la sua vecchia auto per acquistarne una che rispetti le norme antinquinamento Euro 4 riceverà un bonus di 700 euro ed un anno di bollo gratis. Ma non è finita qui. Nel caso in cui non si rottami un'auto sola ma due, il decreto prevede un aumento del bonus a 1.200 euro.

Degno di nota il fatto che se si sta abbandonando un modello Euro 0 l'esenzione dal pagamento delle tasse automobilistiche viene estesa per altri due anni. Per chi inoltre rottama l'auto e aderisce ad un car sharing è possibile ottenere uno sconto fiscale.

E sempre il car sharing viene premiato dallo Stato nel caso in cui si abbandoni la vecchia auto senza che se ne aquisti un'altra. Se infatti chi rottama una Euro 0, Euro 1 o Euro 2 si affida soltanto al car sharing riceverà in cambio un bonus di circa 800 euro. Anche la scelta di utilizzare i mezzi pubblici verrà premiata. Chi non comprerà una nuova vettura dopo la rottamazione della vecchia auto, sarà rimborsato della tessera annuale dell'autobus per un periodo che oscilla tra i due ed i tre anni.

"E' così che si saldano i grandi obiettivi di tutela ambientale con la qualificazione dei consumi, lo stimolo alla crescita e all'occupazione", ha commentato il Ministro dello Sviluppo Economico Pier Luigi Bersani. Intanto a Piazza Affari i primi contraccolpi del terremoto con epicentro Palazzo Chigi si sono fatti sentire ed il titolo Fiat è salito del 2,48%.

Autore:

Tag: Attualità , incentivi , inquinamento


Top