dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 9 dicembre 2016

Dossier CES Las Vegas 2017

Faraday Future, prove di futuro

L’azienda californiana dovrebbe lanciare nel 2017 un crossover molto innovativo, a livello di stile e contenuti tecnici

Faraday Future, prove di futuro
Galleria fotografica - Faraday Future crossover, il renderingGalleria fotografica - Faraday Future crossover, il rendering
  • Faraday Future crossover, il rendering - anteprima 1
  • Faraday Future crossover, il rendering - anteprima 2
  • Faraday Future crossover, il rendering - anteprima 3
  • Faraday Future crossover, il rendering - anteprima 4
  • Faraday Future crossover, il rendering - anteprima 5
  • Faraday Future crossover, il rendering - anteprima 6

Il successo ottenuto fin qui dalla Tesla è stato possibile anche per via della totale mancanza di alternative, dal momento che nessuna casa automobilistica fra quelle più conosciute ha oggi in listino modelli paragonabili alle Model S e Model X. La situazione dovrebbe mutare non appena esordirà sul mercato la Faraday Future, azienda statunitense finanziata da capitali cinesi, che presenterà a gennaio 2017 un ambizioso crossover a zero emissioni, dalla linea futuristica e di rottura: il suo aspetto noi lo ricostruiamo così, a partire dalle informazioni raccolte finora e in accordo con quanto mostrato dagli esemplari di test fotografati su strada. Il crossover promette di introdurre concetti mai visti in ambito automobilistico, anche a livello meccanico, complice la distribuzione del tutto inedita degli organi meccanici.

I fanali sono in realtà un solo gruppo ottico

L’azienda californiana ha messo in pratica finora una strategia di comunicazione molto azzeccata, riuscendo ad ottenere un buon seguito pur senza rivelare molti particolari della sua automobile. Ad oggi sappiamo che il crossover avrà un profilo a cuneo e un portellone dal taglio accentuato, quasi orizzontale, che renderà il posteriore molto spigoloso e affilato: l’intenzione è di attribuire all’auto un look molto sportiveggiante, nonostante la lunghezza generosa. Il taglio dei vetri laterali sarà molto arcuato, la fiancata resterà pulita e gli sbalzi avranno dimensioni contenute, in particolare all’anteriore, dove non è previsto un grosso e pesante motore a scoppio. La prima grande novità si troverà all’anteriore: i gruppi ottici saranno uniti da una striscia a led, con forma di mezzaluna, che partirà all’interno di un fanale e raggiungerà quello opposto attraverso la base del cofano anteriore.

I motori si troveranno nelle ruote?

La seconda grande novità dev’essere ancora confermata in maniera ufficiale, ma l’indizio è chiaro a sufficienza da costituire quasi una prova: il crossover della Faraday Future non sarà alimentato da un motore elettrico tradizionale, come tutte le automobili a zero emissioni, ma da quattro unità montate ciascuna all’interno di un gruppo ruota. Questa soluzione è stata indicata all’interno di un video-anticipazione, dove il titolo era “Reinventare la ruota”: molti hanno considerato il messaggio una conferma sulla presenza di un motore elettrico dentro ciascuna ruota. La Faraday Future sta costruito un impianto produttivo in Nevada, negli Stati Uniti, ma recenti vicissitudini di natura economica hanno fatto ritardare i lavori: per questo motivo resta da vedere se l’auto verrà lanciata come promesso nel 2017 o arriverà in seguito.

Autore: Redazione

Tag: Anticipazioni , rendering , auto elettrica , auto americane


Top