dalla Home

Home » Argomenti » Assicurazioni

pubblicato il 6 dicembre 2016

Rc auto, gli italiani diventano più virtuosi

Gli automobilisti sono sempre più attenti secondo un recente rapporto

Rc auto, gli italiani diventano più virtuosi

Fanno meno incidenti, e salgono come classe di merito: sono gli automobilisti italiani, guidatori sempre più bravi. Infatti, dice un rapporto di Segugio.it, dal 2014 cresce in maniera costante la percentuale di utenti nella prima classe di merito. Nel semestre corrente, il 58,4% degli utenti è in questa classe di merito: si tratta del valore più alto mai registrato su Segugio.it. Rispetto al secondo semestre 2015, aumenta anche la percentuale di utenti che non ha commesso sinistri negli ultimi 5 anni: il dato cresce dall'83,5% all'85% del semestre corrente. Inoltre, il miglior prezzo risulta costante rispetto al primo semestre 2015 e in lieve crescita rispetto al primo semestre 2016, mentrre la tariffa media Rca è in aumento del 7,2% rispetto all'inizio dell'anno corrente. Infine, il risparmio medio conseguibile tramite la comparazione è pari al 45,6% della tariffa media Rca. Il 21,9% degli utenti può risparmiare oltre il 50% sulla sola Rca.

Alimentazioni e altre polizze

Stando al rapporto di Segugio.it, cresce la percentuale delle auto ecologiche che costituiscono il parco auto nazionale: il dato passa dal 7,7% del secondo semestre 2015 al 7,9% del semestre corrente. Considerando solamente le auto nuove invece tale percentuale risulta in calo, passando dal 15,6% all'11,6%. Nello stesso periodo di riferimento aumenta la percentuale delle autovetture alimentate a gasolio: il dato cresce dal 49,3% al 49,5% sull'intero parco auto e dal 51,0% al 53,9% sulle auto nuove. Inoltre, rispetto al secondo semestre 2015, si registra un incremento della percentuale di utenti che sceglie di inserire nella propria polizza la garanzia Incendio e Furto e altre garanzie accessorie: il dato passa dal 17,8% al 21,5% del semestre in corso. Si registra invece un lieve calo rispetto al primo semestre del 2016.

Aumenti in futuro?

Tuttavia, come riporta Il Sole 24 Ore Radiocor Plus, i premi Rc auto sono destinati ad aumentare in Italia, anche da parte del gruppo Unipol: "Stiamo sul mercato e ci comportiamo secondo logiche di mercato: non facciamo beneficenza", ha detto Cimbri, amministratore delegato del Gruppo di via Stalingrado. Nonostante la solidità e le buone prospettive delle compagnie assicurative. "Nel settore Rc auto dopo tre anni di riduzioni dei prezzi, con un calo di circa il 15%, dai dati che osserviamo si va verso una perdita tecnica", che spingerà le compagnie a intervenire.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , assicurazioni


Top