Test

pubblicato il 8 dicembre 2016

Lexus LC 500 Hybrid, lo squalo giapponese

La prova (quasi) esclusiva della Gran Turismo ibrida da 250 orari

Lexus LC 500 Hybrid, lo squalo giapponese
Galleria fotografica - Lexus LC 500hGalleria fotografica - Lexus LC 500h
  • Lexus LC500h - anteprima 1
  • Lexus LC 500h - anteprima 2
  • Lexus LC500h - anteprima 3
  • Lexus LC 500h - anteprima 4
  • Lexus LC 500h - anteprima 5
  • Lexus LC500h - anteprima 6

La "grande bellezza" alla giapponese è uno squalo per l'asfalto. Sgusciante, guizzante, veloce. Che azzanna la strada senza mollarla. È una Lexus, la nuova Lexus LC 500 ibrida e non, un prototipo diventato realtà. "Quando l'ho visto, ho capito che dovevamo fabbricarlo", sorride il Chief Engineer Koji Sato. Rispetto al concept LF-LC esibito nel 2012, la gran turismo dagli occhi a mandorla è cambiata pochissimo. Per metterla su strada, sono state modificate le proporzioni: in versione da salone era troppo bassa (1,275 metri) e troppo larga (2 metri tondi). La coupè sportiva di serie da 4,77 metri di lunghezza che ho guidato in anteprima mondiale a Siviglia a fine novembre adesso è alta 1,345 metri e larga 1,92.

Com'è

È sinuosa ed elegante, un pizzico insolente forse con quella griglia frontale che ricorda un pescecane all'attacco: a Siviglia la gente si ferma e guarda. E si fa fotografare davanti o vicino all'auto. Qualcosa vorrà pur dire. È rigida ma flessibile, nel senso che le diverse modalità di guida consentono di adeguare il comportamento all'umore. E tra l'impostazione comfort della 500h e la Sport + della 500 la differenza c'è. Ed è quasi impressionante. Pochi giri sul circuito Monteblanco lo fanno capire chiaramente. Sotto il lungo cofano, peraltro bassissimo sopra gli ampi passaruota (una delle grandi sfide ingegneristiche), possono venire montati due propulsori. Uno è il V8 a benzina da 5.0 litri da 477 CV e 540 Nm di coppia, l'altro è un V6 da 3.5 litri da 299 e 348 Nm abbinato all'unità elettrica da quasi 45 kW (359 cavalli di potenza complessiva). Con il V8 la velocità arriva a 270 chilometri orari, in versione ibrida è di 250. L'accelerazione da 0 a 100 orari avviene in 4,4 e 4,7 secondi. Per dettagli come i consumi c'è ancora da aspettare, anche perché la vettura verrà esibita "solo" in gennaio al Salone di Detroit. Lexus LC 500 è abbinata ad una trasmissione automatica a 10 rapporti, mentre la 500H monta l'innovativo cambio che simula il comportamento di uno a 10 marce. Si tratta del Multi-Stage Hybrid System.

Come va

Delicata e affidabile, la Lexus LC 500 Hybrid dispone di uno sterzo preciso, che diventa ancora più diretto, quasi istantaneo, con l'impostazione Sport +, che interviene su tutti i parametri più importanti. Ha un sound gradevole, che gli ingegneri hanno voluto trasferire anche agli occupanti dell'abitacolo attraverso un inedito condotto. Oltre ai sedili, anche il volante è regolabile elettricamente. All'interiore si sta esageratamente comodi, lo spazio non manca (semmai, secondo me, c'è forse un numero eccessivo di comandi, pulsanti, rotelle e manopole) e l'accesso non richiede ginnastiche particolari. Al posteriore, è evidente, lo spazio per le gambe della 2+2 non è molto, anche se il divano è confortevole. Nemmeno nel bagagliaio c'è troppo spazio, ma è una coupè. Al volante la Lexus LC 500 Hybrid trasmette sensazioni a tratti terribilmente esaltanti perfino senza girare in pista. Disegnare le traiettorie che immagino è semplice: sul circuito è quasi altrettanto facile mantenerle come sulle strade normali, seppure a velocità molto diverse. L'impianto frenante è molto più che rassicurante: quello che serve per le velocità quasi stellari che la Gran Turismo nipponica è in grado di garantire.

La curiosità

La Lexus LC 500 Hybrid e la sua gemella a benzina è la prima Lexus realizzata sulla nuova piattaforma per il segmento premium GA-L (Global Architecture Luxury). Con questo modello, la filiale italiana del brand di lusso di Toyota potrebbe mettere a listino in modello non ibrido. Finora, il posizionamento "alternativo" ha pagato: il 2016 verrà archiviato con un record di immatricolazioni, attorno a quota 4.000. In Europa, con un mese di anticipo rispetto ai piani, ovvero a fine novembre, Lexus ha già centrato l'obiettivo di superare quota 70.000 unità (l'anno scorso era arrivata a poco meno di 65.000).

Quanto costa

La LC 500 Hybrid arriverà in Italia nell'autunno del prossimo anno. Non sarà una vettura di volumi (l'obiettivo dovrebbe aggirarsi attorno alla ventina di esemplari, il doppio degli ordini già raccolti in Spagna), anche perché il prezzo non sarà popolare: non meno di 100.000 euro. Nel Belpaese potrebbe tuttavia venire importato solo uno solo dei tre allestimenti, magari in una versione "personalizzata" quasi all inclusive (120.000 euro?).

Scheda

Motore provato: sistema ibrido 500h 3.5 litri benzina da da 299 e unità elettrica da 45 kW
Quando arriva: settembre 2017
Quanto costa: non meno di 100.000 euro
Quanto consuma: dato non ancora disponibile
0-100 km/h: 4,7 secondi
Emissioni di CO2 g/km: dato non ancora disponibile (Euro 6 Step 2)
Potenza/Coppia: 359 CV

Scheda Versione

Lexus LC Hybrid
Nome
LC Hybrid
Anno
2017
Tipo
Premium
Segmento
sportive
Carrozzeria
coupé
Porte
2 porte
Motore
ibrida
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Mattia Eccheli

Tag: Test , Lexus , auto giapponesi


Vai allo speciale
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 23
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 15
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 15
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 19
Vai al Salone Salone di Francoforte 2017
 
Top