dalla Home

Test

pubblicato il 30 novembre 2016

Volkswagen Tiguan, la prova del 1.6 TDI solo per l'Italia

Il SUV medio si dimostra parco nei consumi ma adatto a cavarsela in ogni situazione

Volkswagen Tiguan, la prova del 1.6 TDI solo per l'Italia
Galleria fotografica - Nuova Volkswagen TiguanGalleria fotografica - Nuova Volkswagen Tiguan
  • Nuova Volkswagen Tiguan - anteprima 1
  • Nuova Volkswagen Tiguan - anteprima 2
  • Nuova Volkswagen Tiguan - anteprima 3
  • Nuova Volkswagen Tiguan - anteprima 4
  • Nuova Volkswagen Tiguan - anteprima 5
  • Nuova Volkswagen Tiguan - anteprima 6

Con la nuova Tiguan 1.6 TDI da 115 CV Volkswagen viene incontro alle esigenze delle famiglie che cercano un'auto polivalente sì, ma anche con costi di gestione contenuti. La SUV tedesca ha infatti dimensioni ancora abbastanza compatte per muoversi agilmente anche in città (è lunga 4,5 metri) e offre un abitacolo ben rifinito e spazioso per compiere serenamente lunghe trasferte autostradali. Insomma, quanto serve per assolvere al ruolo di unica auto di famiglia. Già in vendita, la 1.6 TDI è disponibile solo in abbinamento alla trazione anteriore e al cambio manuale: per avere il comodo automatico DSG oppure le quattro ruote motrici bisogna necessariamente passare alle più potenti (e costose) versioni con il 2.0 turbodiesel.

Com'è

La nuova generazione lanciata la scorsa primavera ha dato un drastico taglio al passato. Se prima la Tiguan aveva forme morbide, adesso è squadrata: in accordo al nuovo corso stilistico, linee tese partono dal frontale a modellare la sagoma della vettura. Il risultato è un aspetto elegante ed equilibrato che differenzia nettamente la Tiguan da tante altre SUV sul mercato. Sicuramente apprezzato dalla clientela più matura e da chi vuole un'auto sobria. Quello che non cambia è la proverbiale cura degli assemblaggi e dei materiali scelti per l'abitacolo che restituiscono un'alta sensazione di qualità percepita. Quattro adulti stanno molto comodi e, grazie al divano posteriore scorrevole, è possibile dedicare più spazio alle gambe di chi siede dietro oppure al vano di carico: il volume del bagagliaio varia da 615 litri fino a raggiungere i 1.665 litri se si reclinano gli schienali posteriori. In particolare, sono molto comodi i sedili: la seduta offre il giusto supporto anche alle cosce di chi è alto e l'imbottitura è di quelle che non stanca neanche dopo ore passate in auto. La Volkswagen Tiguan è proposta nell'allestimento Style, non particolarmente fantasioso nei colori interni (dominano i toni di grigio) ma piuttosto completo: di serie figurano climatizzatore automatico trizona, schermo touch da 8"con MirrorLink e l'integrazione con smartphone Adroid e iOs, cerchi da 17", fanali a led, sensori di parcheggio e dispositivi di aiuto alla guida come cruise control, lane assist (avverte e tiene in carreggiata l'auto), rilevamento della stanchezza del guidatore e sistema che frena automaticamente l'auto per evitare i classici tamponamenti da distrazione. Tra gli optional più sfiziosi da segnalare il quadro strumenti digitale da 12,3 pollici (660 euro), il tetto panoramico (1.390 euro) e il comodo sistema di accesso senza chiave (330 euro).

Come va

Detto che in precedenti prove la Volkswagen Tiguan ci aveva convinto per il suo comportamento stradale equilibrato, la 1.6 TDI non fa altro che confermare le nostre impressioni. L'assetto non è troppo cedevole, lo sterzo si dimostra piuttosto preciso e lineare e la coda segue sempre diligentemente le ruote anteriori. Tradotto: la Tiguan è molto gradevole da guidare sia tra le curve che sui percorsi più scorrevoli. Per quanto riguarda il motore, nonostante il piccolo quattro cilindri sfoderi solo 115 CV, grazie a 280 Nm di coppia disponibili da 1.700 giri la marcia è fluida: si è costretti a passare alla marca inferiore solo quando si scende sotto questo regime o si deve riprendere rapidamente velocità con i rapporti alti inseriti. Per chi cerca uno spunto sempre brillante la Tiguan è proposta con turbodiesel anche da 240 CV, ma nell'uso quotidiano le prestazioni della 1.6 TDI si dimostrano più che sufficienti: sulla carta promette una velocità massima di 185 km/h e 10,9 secondi per raggiungere i 100 km/h. Guidandola si apprezzano anche il cambio manuale, piacevole da usare e la buona insonorizzazione del motore: alza un po' la voce solo in accelerazione. A convincere sono i consumi, la voce forse più importante: la Volkswagen dichiara una percorrenza media di 20,8 chilometri con un litro di gasolio. Alla fine del nostro test che ci ha portato da Verano a Merano percorrendo strade statali e autostrada (alla massima velocità concessa dal Codice il motore "ronza" a soli 2.150 giri), il computer di bordo ha registrato una media di oltre 17 km/l. Non male: bisogna considerare che è sempre un'auto da 1.499 kg e non abbiamo prestando troppa attenzione a quanto premessimo sull'acceleratore. Tutto perfetto? Ni: in autostrada si sente qualche fruscio aerodinamico. Nulla di grave: passa direttamente in secondo piano quando si ascolta la playlist preferita oppure si ha una piacevole conversazione.

La curiosità

Già applicato su numerosi modelli del gruppo Volkswagen, il 1.6 turbodiesel viene proposto sulla Tiguan in esclusiva per il mercato italiano: nel resto dell'Europa al momento non è in gamma per la SUV tedesca. Una scelta motivata dal fatto che questo genere di motore è molto apprezzato nel nostro mercato: oggi oltre il 54% dei turbodiesel venduti in Italia hanno meno di 2 litri di cilindrata (nel 2012 la quota era solo del 36%). Inoltre permette alla Tiguan di inserirsi nella fascia di mercato compresa tra i 25.000 e i 30.000 euro dove si trovano molte SUV e crossover dalle dimensioni più compatte come Fiat 500X, Jeep Renegade e Opel Mokka X.

Quanto costa

Il listino della Volkswagen Tiguan 1.6 TDI parla di un prezzo di 28.750 euro. Grazie però al contributo della rete di concessionarie si porta a casa staccando un assegno da 26.500 euro, anche se non si ha una vecchia auto da rottamare. Un importo che rende la SUV tedesca competitiva nei confronti di Nissan Qashqai, Hyundai Tucson e Kia Sportage, considerata la dotazione di serie già piuttosto completa. Se si aggiungono altri 1.100 euro al prezzo di partenza si può avere l'allestimento Business che agli accessori della Style aggiunge il navigatore satellitare integrato con servizi Car-net e il comodo cruise control adattivo.

Scheda

Motore provato: 1.6 TDI 115 CV
Quando arriva: già in vendita
Quanto costa: 28.750 euro
Quanto consuma: 5,6 l/100km (ciclo combinato)
0-100 km/h: 10,9 secondi
Emissioni di CO2 g/km: 125 g/km
Potenza/Coppia: 115 CV/280 Nm
Garanzia: 2 anni

Scheda Versione

Volkswagen Tiguan
Nome
Tiguan
Anno
2016
Tipo
Normale
Segmento
compatte
Carrozzeria
SUV e Crossover
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Federico Ruffino

Tag: Test , Volkswagen , auto europee


Listino Volkswagen Tiguan

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.4 TSI Style BMT anteriore benzina 125 1.4 5 € 27.550

LISTINO

1.4 TSI Business BMT anteriore benzina 125 1.4 5 € 28.650

LISTINO

1.6 TDI 85KW Style BMT anteriore diesel 115 1.6 5 € 28.750

LISTINO

1.6 TDI 85KW Business BMT anteriore diesel 115 1.6 5 € 29.850

LISTINO

2.0 TDI 110KW Style BMT anteriore diesel 150 2 5 € 32.550

LISTINO

2.0 TDI 110KW Business BMT anteriore diesel 150 2 5 € 33.650

LISTINO

1.4 TSI Executive BMT DSG ACT anteriore benzina 150 1.4 5 € 33.900

LISTINO

2.0 TDI 110KW Style BMT DSG anteriore diesel 150 2 5 € 34.550

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top