dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 1 dicembre 2016

Pioggia, 3 dritte per proteggere l’auto senza "teli"

Vi spieghiamo come tutelare la carrozzeria e i vetri contro le precipitazioni atmosferiche

Pioggia, 3 dritte per proteggere l’auto senza "teli"

La micro-guida che andate a leggere non promette nessun miracolo, non dà nessuna ricetta magica che possa impedire alla pioggia di sporcare l'auto: si tratta di dritte per difendere quanto più possibile carrozzeria e vetri dalle precipitazioni. Grazie all'utilizzo di prodotti specifici, che trovate anche al supermarket, da utilizzare sia prima delle piogge (basta dare un'occhiata al meteo) sia dopo. Consigli tanto più utili in questo periodo, con Giove Pluvio che fa le bizze e colpisce a tradimento, distribuendo pioggia anche sulle macchine nel traffico cittadino o su quelle in viaggio. Talvolta, poi, è la semplice nuvoletta di Fantozzi a fare dispetto.

Tre mosse

#1. Parabrezza. Potete giocare d'anticipo applicando sul parabrezza, prima che piova, prodotti detergenti (limitano lo sporco dovuto alle precipitazioni), deghiaccianti (impediscono o rendono davvero difficile la formazione di ghiaccio) e idrorepellenti (respingono per quanto possibile l'acqua). C'è un attrezzo specifico, dotato di manico e spugna, che svolge quel "lavoro". In particolare, la "pellicola" idrorepellente svolge la sua funzione, ossia favorisce lo scivolamento delle gocce di pioggia, a partire dai 50 km/h. Si impedisce che la pioggia aderisca troppo al vetro.

#2. Carrozzeria. Anche questo prodotto è da usare in funzione preventiva. Prima che piova, passate una sostanza protettiva sulla carrozzeria. Un… "ombrello" contro la pioggia, ma pure contro tutti i nemici della brutta stagione: dal fango allo smog delle nostre metropoli, fino al sale sparso per rendere le strade meni scivolose. Obiettivo: limitare lo scolorimento della vernice e delle plastiche. Va bene pure per cromature, vetri e cerchi. Dopodiché, passata la pioggia, il tutto si può integrare con una cera per carrozzeria, anche anti-polvere.

#3.Shampoo. Dopodiché, passata la pioggia, risulta preziosa una cera per carrozzeria, anche anti-polvere. Si asciuga da sé, e fa sì che le goccioline d'acqua non si sedimentino: anzi, scorreranno via lungo la carrozzeria. È adatto alla carrozzeria, come alla plastica e alla gomma.

Nel rispetto del limite

La battaglia contro la pioggia è importante per favorire il comfort di guida e la sicurezza stradale. Più le goccioline scivolano via dal parabrezza, meglio si vede, e meno sono le probabilità di incidente. E perché la goccioline stesse abbandonino il vetro, serve una certa velocità, che abbiamo indicato in 50 km/h. Più alta la velocità, più veloce lo scivolamento della pioggia. Tuttavia, questa operazione deve essere naturale: si deve rispettare il limite della strada su quello specifico tratto. E se, in base alla quantità di pioggia, alla visibilità, al traffico, alle condizioni della strada, quel limite è troppo alto, dovete abbassare la velocità. Anche se la velocità di scivolamento delle goccioline sarà inferiore a prima.

[Foto: Jacob Boelman]

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , manutenzione


Top