dalla Home

Attualità

pubblicato il 29 novembre 2016

Nissan e AS Roma, un accordo per la mobilità sostenibile

La Casa giapponese e il Club giallorosso hanno stretto la partnership per una flotta con alcune auto "green"

Nissan e AS Roma, un accordo per la mobilità sostenibile
Galleria fotografica - L'accordo tra Nissan e AS Roma a TrigoriaGalleria fotografica - L'accordo tra Nissan e AS Roma a Trigoria
  • L\'accordo tra Nissan e AS Roma a Trigoria - anteprima 1
  • L\'accordo tra Nissan e AS Roma a Trigoria - anteprima 2
  • L\'accordo tra Nissan e AS Roma a Trigoria - anteprima 3
  • L\'accordo tra Nissan e AS Roma a Trigoria - anteprima 4
  • L\'accordo tra Nissan e AS Roma a Trigoria - anteprima 5
  • L\'accordo tra Nissan e AS Roma a Trigoria - anteprima 6

Una questione di affinità. Queste le parole con cui le dirigenze di Nissan e dell'AS Roma, alla presenza di Luciano Spalletti e il centrocampista Kevin Strootman, hanno presentato la nuova partnership che legherà le due aziende fino alla fine del campionato, almeno per ora. Un'affinità, stando alle parole di Bruno Mattucci, AD di Nissan Italia, incentrata su valori come il rispetto per l'ambiente, l'amore per la Città Eterna e la volontà di diventare un esempio per i propri pubblici, in particolar modo le nuove generazioni.

Una "green fleet" a Trigoria

All'atto pratico, l'accordo prevede che la Casa giapponese fornisca alla società sportiva una flotta di trentacinque auto, tra le quali diverse Leaf e e-NV200. Non solo elettriche quindi, perché la questione dell'autonomia limitata resta un ostacolo concreto alla diffusione delle vetture con le batterie. Le Leaf e gli e-NV200 saranno principalmente utilizzati nei momenti di contatto con il pubblico, in maniera tale da attivare una "sensibilizzazione" verso le tematiche ambientali e, cosa più importante, venga fatto con un approccio che sfrutta l'influenza di personaggi famosi e d'esempio come sono i calciatori. Nei prossimi giorni partirà poi l'installazione di una colonnina di ricarica veloce dentro il centro sportivo di Trigoria, tramite la quale le Nissan elettriche verranno alimentate.

Mattucci: "Le istituzioni devono fare la loro parte"

Per quanto iniziative come quelle di Nissan e AS Roma possano effettivamente essere efficaci dal punto di vista della sensibilizzazione, ad oggi i costi d'acquisto delle auto elettriche sono più alti rispetto a quelli delle auto con motore termico. Il motivo, spiega Mattucci, "è da attribuirsi ai costi delle batterie. Ad oggi è difficile fare economie di scala sulla produzione di auto elettriche, ma da qui a cinque anni le cose potrebbero cambiare. Sempre, però, che l'elettrico venga promosso e che le istituzioni, da questo punto di vista, si attivino". L'accordo stipulato da Nissan con la AS Roma potrebbe quindi essere solo il primo di una serie di progetti che coinvolgano le istituzioni in un'ottica di sviluppo delle infrastrutture e di diffusione della mobilità eco-compatibile.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , Nissan , auto giapponesi , calcio , iniziative speciali


Top