dalla Home

Da Sapere

pubblicato il 28 novembre 2016

Car sharing, se lo conosci eviti la stangata

La nostra micro-guida per sfuggire alle brutte sorprese, tra diritti e responsabilità

Car sharing, se lo conosci eviti la stangata

Il car sharing è rivoluzionario. Prendi l'auto a noleggio in città in un qualsiasi punto, la usi, paghi con addebito su carta di credito in base a quanto l'hai utilizzata, la lasci (gratuitamente) dove vuoi, anche sulle strisce blu a pagamento e sulle strisce gialle dei residenti. Ce ne sono numerosi, e qui non faremo riferimento a nessun servizio di auto in condivisione specifico. Ma intendiamo mettervi in guardia dai possibili pericoli per chi sgarra, ossia per chi non rispetta il contratto di noleggio. Con la premessa che ogni società si comporta come crede: ci sono diversi contratti con clausole differenti. Inoltre, è tutto perfettamente regolare: non c'è nessun inganno, visto che le regole sono indicate in un contratto accettato da voi clienti.

Fra doveri e sanzioni

#1. Obblighi. In linea generale, con differenze a seconda da chi propone il car sharing, dovete comunicare immediatamente alla società eventuali danni da atti vandalici o derivanti da incidenti nonché evidenti tracce di sporco. Inoltre, dovete mettere in atto tutte le precauzioni volte a evitare il furto del veicolo: le portiere e i finestrini della vettura devono sempre essere chiusi correttamente. In genere, se sgarrate, la sanzione è attorno ai 50 euro. Addebitati su carta di credito.

#2. Divieti. Non potete fumare in auto alla guida o permettere ai passeggeri di fumare nel veicolo. Spesso, non potete trasportare animali, neppure se lo fate rispettando il Codice della Strada. Anche in questo caso, sanzione: fra 50 e 100 euro, con addebito diretto.

#3. Alla fine. Terminato il noleggio, dovete accertarvi che la chiave, la carta carburante e, se prevista, la tessera per il parcheggio siano ricollocate negli appositi spazi. Dovete accertarvi che il freno di stazionamento sia stato inserito, che tutti i finestrini e le portiere siano stati completamente chiusi, e che tutte le luci siano spente. E che nell'auto non siano rimasti rifiuti o tracce di sporco. Se no, altra sanzione fra 50 e 100 euro. Avete smarrito la chiave d'accensione? Addebito di 250 euro.
In caso di incidente

Adesso, invece, a ballare non sono 50 oppure 1.000 euro: parliamo di decine o centinaia di migliaia o milioni di euro, se ci sono anche feriti. Il riferimento è a un incidente durante il car sharing. Dovete comunicare tutto e subito alla società, a prescindere dal fatto che siate responsabili o no dell'avvenimento. E compilare il modulo per la constatazione del danno. Se, in genere entro sette giorni, non inviate la constatazione scritta del danno, l'assicurazione non potrà liquidare i danni dell'incidente. Occhio: la società si riserva il diritto di addebitare a voi tutti i danni derivanti dall'incidente a persone, oggetti e veicoli. E comunque, se l'incidente l'avete causato voi, potrebbe esserci una franchigia di 500 euro: questa parte del risarcimento è a vostro carico.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , car sharing


Top