dalla Home

Eventi

pubblicato il 23 novembre 2016

Dossier Motor Show di Bologna 2016

Motor Show 2016, tutto quello che c'è da vedere e da guidare

Si punta molto sullo spettacolo nell'Area 48. E allacciatevi le cinture perché ci siamo anche noi!

Motor Show 2016, tutto quello che c'è da vedere e da guidare
Galleria fotografica - Motor Show 2014Galleria fotografica - Motor Show 2014
  • Motor Show 2014	   - anteprima 1
  • Motor Show 2014	   - anteprima 2
  • Motor Show 2014	   - anteprima 3
  • Motor Show 2014	   - anteprima 4
  • Motor Show 2014	   - anteprima 5
  • Motor Show 2014	   - anteprima 6

Il Motor Show torna a Bologna dopo un anno d'assenza con molte iniziative che coinvolgono il pubblico e qualche novità in anteprima nazionale. La formula utilizzata dagli organizzatori, infatti, punta molto sull'adrenalina. Ci sono gli spettacoli nell'Area 48 (qui il programma ACI Sport completo), con la partecipazione di diversi piloti, la Nascar e il Memorial Bettega. E poi ci sono i test drive aperti al pubblico, che può incontrare anche noi di OmniAuto.it presso il nostro stand (padiglione 22 stand 10). Di seguito riassumiamo tutte le attività e i protagonisti del Motor Show 2016, insieme alle informazioni utili per arrivare a BolognaFiere.

I marchi e le novità presenti a Bologna

Cominciamo con l’elenco dei marchi presenti, quello che più interessa i visitatori del Motor Show 2016 e che si presenta molto ricco: a Bologna ci sono Abarth, Alfa Romeo, Aston Martin. Bentley, Cadillac, Chevrolet, Citroen, Dacia, DR, DS, Effeffe, Fiat, Fiat Professional, Ford, Frangivento, Infiniti, Jaguar, Jeep, Lamborghini, Lancia, Land Rover, Lotus, Maserati, Mazzanti, McLaren, Mercedes, Mitsubishi, Mopar, Noble, Pagani, Peugeot, Pininfarina, Renault, Renault Sport, smart, Suzuki, Tazzari, Tesla, Toyota e Zagato. Fra i modelli più attesi o visibili per la prima volta dal pubblico italiano segnaliamo invece la nuova Suzuki Ignis, la serie speciale Performance Line di DS su DS 3, DS 4 e DS 5, la Bentley Bentayga, le Toyota CH-R e Mirai, le nuove Peugeot 3008 e 5008, la Renault Koleos, la serie limitata Suzuki Jimny Shinsei, la McLaren 570S, la Lancia Ypsilon MYA, il concept elettrico DS E-Tense e la Pininfarina H2 Speed, oltre all'inedito SUV DR6 e alla nuova Land Rover Discovery.

Le auto in prova

Nell'area esterna ci sono diversi modelli in prova. DS mette a siposizione la DS 3 PureTech 110 CV con cambio automatico, la DS 3 Performance da 208 CV e la DS 4 Crossback con motore BlueHDi da 180 cavalli e cambio automatico. Suzuki porta 11 vetture (6 per i test su strada e 5 per quelli in fuoristrada) e il 9 dicembre nell'Area 48 propone la sfida tra le 16 Suzuki Swift Sport R1 da rally.

I Test Drive dei 4X4

Grazie ad un accordo tra CarraraFiere e BolognaFiere anche il pubblico del Motor Show, come già accade al 4x4 Fest di Carrara da 16 anni, può testare i SUV e i 4X4 su un percorso ad hoc allestito nell'Area 45. Nell'area test drive ci sono più di 20 mezzi dei marchi FCA Professional, Ford, Mitsubishi, Ssangyong, Suzuki e Toyota. Le categorie sono due: 4x4 e SUV. Per questi ultimi è prevista anche la realizzazione di prove di easy drift potendo guidare l'auto personalmente, affiancati da istruttori specializzati. Per le altre tipologie di test-drive sono invece gli istruttori FIF a far divertire il pubblico, affrontando un percorso ricco di ostacoli.

Le dimostrazioni dei mezzi militari

Tra i protagonisti dell'edizione 2016 del Motor Show di BolognaFiere c'è anche il Ministero della Difesa, con i mezzi che Esercito, Marina, Aereonautica, Arma dei Carabinieri utilizzano sia in Patria sia nelle missioni all'estero. Le dimostrazioni di questi mezzi militari, piuttosto rare da vedere dal vivo, durano circa 20 minuti e si svolgono nei giorni 3-4-8-10-11 dicembre alle ore 11:00 e alle 15:00.

L'auto a metano ha uno spazio dedicato

Oltre agli spazi espositivi delle singole marche, con le ultime novità esposte, allo stand 31 nel Padiglione 29 c'è l'area dedicata alle vetture a metano, allestita da Federmetano e Maresca e Fiorentino SpA, una storica Concessionaria Fiat di Bologna. Qui il pubblico può vedere da vicino sia le auto e che i veicoli commerciali a metano, ma soprattutto conoscere questa alimentazione alternativa e i suoi vantaggi in termini ambientali ed economici. Allo stand si possono ricevere anche informazioni relative alla sicurezza degli impianti, i prezzi, le agevolazioni e i punti di rifornimento in Italia.

Gli autoriparatori danno spettacolo

Al Motor Show di Bologna debutta la prima edizione del "Grand Prix del Network e degli Autoriparatori", un evento organizzato dalle riviste de Il Giornale del Meccanico e GA-il giornale dell'aftermarket, in collaborazione con BolognaFiere e Autopromotec. Domenica 4 dicembre, dalle ore 9.00, i team composti da autoriparatori appartenenti alle reti e da indipendenti si sfidano in pista. Nel padiglione 31 si possono anche incontrare alcune officine e partecipare ad approfondimenti sull'aftermarket. Venerdì 2 dicembre, alle ore 14.00 all'interno del padiglione 36, è in programma la convention "L'aftermarket incontra il primo impianto", che include anche dei test drive su pista e prove di guida sicura per chi si iscrive. Sabato 3 dicembre, presso la sala Sinfonia del pad 36, c'è il convegno "La Scuola Incontra il mondo del Lavoro", a cura del Programma GM-Edu.

Quanto costano i biglietti

Il prezzo è di 18 euro a persona per il biglietto intero, poi ci sono naturalmente le riduzioni e per l’ultimo week end di apertura si pagano 22 euro. In base alla tipologia di pubblico ci sono diversi sconti e promozioni: gli ingressi possono essere singoli o combinati e sono previste delle riduzioni per i ragazzi di età compresa tra 9/16, gli over 65, studenti universitari e gruppi da 10 a 50 persone. Ulteriori dettagli sulle tariffe agevolate (per esempio bambini, gruppi, etc) si trovano sul sito motorshow.it.

Come arrivare a BolognaFiere

In auto: per chi viaggia in auto le indicazioni da seguire sono quelle dell'uscita di "Bologna Fiera" sull'autostrada A14, sulla tangenziale l'uscita consigliata è la n. 8.
In treno: per quanto riguarda gli autobus dalla stazione ferroviaria partono il 35 e il 38, mentre dal centro di Bologna il 28, 35 e 38.
In aereo: l'aeroporto G. Marconi è collegato direttamente alla Stazione Centrale di Bologna con il servizio navetta AEROBUS BLQ.

Autore: Eleonora Lilli

Tag: Eventi , motor show


Top