dalla Home

Test

pubblicato il 21 novembre 2016

Peugeot GTi, sportive per tutti

La Casa francese è sempre più presente nella nicchia delle sportive, per la settimana… e per il fine settimana in pista

Peugeot GTi, sportive per tutti
Galleria fotografica - Peugeot GTi, la prova a MisanoGalleria fotografica - Peugeot GTi, la prova a Misano
  • Peugeot GTi, la prova a Misano 003 - anteprima 1
  • Peugeot GTi, la prova a Misano 005 - anteprima 2
  • Peugeot GTi, la prova a Misano 004 - anteprima 3
  • Peugeot GTi, la prova a Misano 013 - anteprima 4
  • Peugeot GTi, la prova a Misano 001 - anteprima 5
  • Peugeot GTi, la prova a Misano 011 - anteprima 6

Siete diventati maggiorenni negli anni '80 sognando la 205 GTI? Da bambini vedevate mamme sprint che aspettavano i figli fuori da scuola con la 106 rally? O magari, non le avete desiderate, ma certo non passavano inosservate ai vostri occhi le 206 GTI blu o rosse che raramente si avvistavano in città? Evidentemente Peugeot ha pensato a tutti voi, focalizzandosi sempre più sulle tre lettere GTi che oggi costituiscono una nuova gamma sportiva e che fonda sue le radici addirittura negli anni '30. Abbiamo provato i tre pezzi forti: 208 GTi, 208 GTi by Peugeot Sport e 308 GTi by Peugeot Sport.

Come è

208 GTi

Grintosa, abbassata e allargata, non è chiaramente una 208 normale quella che di secondo nome fa GTi: la più piccola della gamma sportiva francese si caratterizza per un piglio determinato ma non esagerato poiché utilizza sapienti indizi sportivi, apprezzabili sia dai clienti più sportivi che da coloro che amano passare inosservati. Salendo in auto gli indizi si fanno sempre più evidenti: il rosso delle cuciture, la pedaliera in alluminio ed il volante tagliato in basso con il centro volante marcato in pelle rossa fanno accendere istinti sportivi nascosti. Girando la chiave il terzo indizio e, si sa, tre indizi fanno una prova: il suono cupo che fuoriesce dal terminale sdoppiato non lascia più dubbi; la 208 GTI vuole raccogliere in pieno il testimone delle sue antenate, di cui la 205 è la capostipite.

208GTi by Peugeot Sport

Per chi non si accontenta di una sportiva per tutti i giorni ma ha intenzioni bellicose, Peugeot ha affidato la 208 GTi alle sapienti mani dei tecnici Peugeot Sport, proprio coloro che hanno sviluppato e portato alla vittoria della 24 ore di Le Mans l'affascinante Peugeot 908. La 208 GTI by Peugeot Sport offre l'audace colorazione bicolore rosso-nero o bianco-nero in cui le due tinte dividono letteralmente in due la carrozzeria da destra a sinistra. I cerchi neri opachi con le pinze rosse "Peugeot Sport" danno il tocco finale. All'interno tappetini rossi marcati Peugeot Sport e sedili in Alcantara ancora più sagomati e adatti all'uso in pista.

308 GTi by Peugeot Sport

Per chi ha famiglia, esigenze di 4 porte e di un bagagliaio capiente, la 208 può risultare troppo piccola: con il pretesto di offrire un'alternativa più grande Peugeot Sport si così è espressa ancora più profondamente nella rivisitazione della 308; volendo è sobria nell'aspetto con le stesse caratteristiche della 208, riconoscibile nella sia indole sportiva mediante un profilo rosso nel muso e due scarichi posteriori sdoppiati, degni di una Gran Turismo. Se invece non si vogliono smentire le lettere GTi, è sempre possibile osare con la bicolorazione "Coupe Franche", rosso ultimate e nero perla, che "taglia" in due la 308. Prese d'aria, estrattori, profili aerodinamici e codolini, oltre ad una funzione tecnica arricchiscono poi l'aspetto racing. All'interno i sedili profilati in alcantara con impunture a contrasto, necessari per contenere il corpo in curva, ed il volante di diametro ridotto in pelle.

Come va

208 GTi

Provata tra le curve delle morbide colline tra la Romagna e le Marche, in terra "Valentinorossiana", la piccola GTi ha stupito per la morbidezza dell'assetto nell'uso normale che, tuttavia non risulta mai inadatto all'andatura spinta. Può tranquillamente essere utilizzata dalla mamma per andare a prendere i figli a scuola ma anche dal papà per scorrazzare fuori porta. Il 1.6 turbo Euro 6 con stop&start, pur non trascurando il contenimento dei consumi, regala 208 cavalli sempre pronti disponibili ad ogni regime, unitamente a 300 Nm di coppia, un tempo valori riservati alle supersportive. Disponibile solo con cambio manuale a 6 marce, la 208 GTi vuole essere una sportiva vecchio stile. Forse i palati più fini possono notare un carico dei pedali frizione e freno leggermente disomogenei, ma è solo questione di pochi chilometri per abituarcisi. Il rumore certamente sportivo può risultare fastidioso nell'uso quotidiano, specialmente durante i lunghi viaggi in autostrada: ma se cercate una GTi, più che un fastidio sarà una melodia!

208 GTi by Peugeot Sport
Questa versione doveva essere provata tra i cordoli dell'autodromo di Misano così ci siamo sacrificati! Il motore, identico alla GTi normale, non si lascia intimidire dalla pista e risulta più che generoso per spingere i 1160 chili della 208 Peugeot Sport fuori dalle curve. Cerchi da 18', carreggiate allargate, sospensioni ribassate e tarate in configurazione più sportiva rendono questa piccola l'oggetto ideale per affrontare un Trackday. I freni non vanno mai in crisi, anche dopo un uso intenso ed il differenziale autobloccante meccanico Torsen fa la differenza: se siete in pista, con gli ausili elettronici disattivati, vi toglierete delle belle soddisfazioni.

308 GTi by Peugeot Sport

Qui i numeri cambiano rispetto alle "piccole": Peugeot Sport non si è limitata al solo assetto, ma ha profondamente elaborato anche il 1.6 Turbo benzina, portando la potenza a 270 cavalli per 330 Nm di coppia disponibile da 1900 giri. Tali numeri sono resi ancora più sorprendenti se pensiamo al lavoro di alleggerimento compiuto tale da generare un rapporto peso-potenza di 4,46 kg/CV. Il motore poi, con numeri così importanti è stato rivisto per offrire un rendimento costante anche nell'uso sportivo, grazie ad esempio al raffreddamento dei pistoni. Tarature e rigidezze delle molle, tamponi modificati, assetto basato sui cerchi da 19' consentono alla 308 GTi by Peugeot Sport di muoversi in pista senza incertezze sia nel lento che nei curvoni veloci. Ovviamente, anche qui come sulla 208, l'autobloccante meccanico Torsen fa la differenza. Stesso discorso per i freni, in questo modello con dischi anteriori da 380 mm, che non vanno mai in crisi. Cambio manuale a 6 marce duro e puro, dietro al quale c'è il pulsante SPORT che opera digitalmente sulla strumentazione e le informazioni offerte tecnicamente aumenta il sound e velocizza la risposta del gas; esagerato? Forse sì, già in modalità normale la GTi è sufficientemente SPORTiva.

Curiosità

208 GTi e 208 GTi by Peugeot Sport

La 208 costituisce il modo migliore per entrare nel mondo delle sportive del Leone: più o meno estrema e seconda delle due versioni, potrete cucirvi addosso una "piccola bomba anni '80", anzi no "anni '10"...queste 208 non hanno nulla da invidiare alle sue mitiche eredi e sono la trasposizione stradale di quella 208 T16 utilizzata nel Campionato Italiano Rally da Paolo Andreucci.

308 Gti by Peugeot Sport

Non è una vettura da sottovalutare, perché è stata sviluppata in funzione delle sue performance sportive: tanti piccoli dettagli tecnici come i supporti motore più rigidi, la barra antirollio cava o gli ingranaggi del cambio trattati con carbonitrurazione possono farvi capire quanta attenzione sia stata posta all'obiettivo di regalare a chi guida un piacere di guida tipico delle auto da corsa.

Quanto costa

208 GTi e 208 GTi by Peugeot Sport

Il prezzo d'attacco della gamma sportiva GTi parte da 22.900 euro della 208, ben spesi per chi cerca un mezzo divertente tutti i giorni; la dotazione di serie è generosa con clima automatico, sistema infotainment e fari full led. Le maggiori prestazioni della "by Peugeot Sport" si pagano qualcosa in più, 26.300 euro. Se amate le emozioni e regalarvi un mezzo per andare in pista, non rimpiangerete questa scelta.

308 GTi by Peugeot Sport

Anche in questo caso, il lavoro svolto dai tecnici del reparto Peugeot Sport sulla 308 GTi è un costo più che giustificato, date le prestazioni: 35.150 euro. La dotazione di serie è completa di tutto per cui si tratta di un prezzo finito: sia per un uso stradale che in pista, state spendendo 130 euro a cavallo…ma si tratta di 270 cavalli di razza.

Scheda 208 GTi

Motorizzazione provata: 1.6 GTi
Quando arriva: già in commercio
Quanto costa: 22.900 euro
Quanti CV ha: 208
Quanto consuma (ciclo combinato): 5,4 g/km
Quanta CO2 emette: 125 g/km
0-100 km/h: 6,5 s
Garanzia: 2 anni Km illimitati

Scheda 208 Gti by Peugeot Sport

Motorizzazione provata: 1.6 GTi
Quando arriva: già in commercio
Quanto costa: 26.300 euro
Quanti CV ha: 208
Quanto consuma (ciclo combinato): 5,4 g/km
Quanta CO2 emette: 125 g/km
0-100 km/h: 6,5 s
Garanzia: 2 anni Km illimitati

Scheda 308 Gti by Peugeot Sport

Motorizzazione provata: 1.6 GTi
Quando arriva: già in commercio
Quanto costa: 35.150 euro
Quanti CV ha: 270
Quanto consuma (ciclo combinato): 6,0 g/km
Quanta CO2 emette: 139 g/km
0-100 km/h: 6,0 s
Garanzia: 2 anni Km illimitati

Autore: Redazione

Tag: Test , Peugeot , auto europee


Top