dalla Home

Home » Argomenti » Pneumatici

pubblicato il 18 novembre 2016

Dossier Viaggiare d’inverno, speciale pneumatici invernali

Pneumatici invernali, rispondiamo ai dubbi più frequenti

L'obbligo è tornato in vigore, ma ci sono ancora molti aspetti che creano confusione. Chiariamo come stanno le cose

Pneumatici invernali, rispondiamo ai dubbi più frequenti
Galleria fotografica - Viaggiare d'inverno, dieci controlli da fareGalleria fotografica - Viaggiare d'inverno, dieci controlli da fare
  • 1. Informarsi sulle condizioni meteo e sulle ordinanze  	   - anteprima 1
  • 2. Controllare antigelo del motore   - anteprima 2
  • 3. Controllare antigelo del liquido lavavetri	   - anteprima 3
  • 4. Controllare spazzole del tergicristallo  - anteprima 4
  • 5. Catene in ordine e non arrugginite    - anteprima 5
  • 6. Catene a bordo   - anteprima 6

In attesa che la politica mantenga la promesse fatta nel 2010, quella di riformare un Codice della Strada ormai vecchio e troppo complesso e articolato, numerose regole restano di difficile interpretazione. Fra queste, le normative sugli pneumatici invernali (qui il nostro dossier). Un male per la sicurezza stradale, visto che il messaggio da dare agli automobilisti, ancor più d’inverno con le strade scivolose, dovrebbe essere chiaro e semplice. Nella marea di commi e cavilli, ecco le risposte ai dubbi più frequenti.

1) Segnale della ruota catenata su fondo blu: cosa significa?

Dal punto dov'è installato, obbliga ad avere pneumatici invernali montati oppure, in alternativa, catene da neve montate. Per la precisione, il Codice della Strada parla di obbligo, e basta: non specifica che scatta solo se la strada è innevata. Ma perché si può incontrare quel segnale in assenza di neve sulla strada? Un errore del cantoniere: non ha eliminato il cartello una volta che l'asfalto è diventato pulito. Ovviamente, le Forze dell'ordine terranno conto di questo possibile problema, e multeranno solo in presenza di cartello e neve, e in mancanza di gomme invernali o catene da neve montate.

2) Qual è la multa per chi non rispetta il segnale della ruota catenata su fondo blu?

In città, rischiate una multa di 41 euro (articolo 7 del Codice della Strada). Invece, il verbale è di 85 euro fuori città (articolo 6). L’automobilista che, dopo il primo verbale, viene ancora pizzicato a viaggiare non a norma, subisce una seconda multa: 85 euro, più il taglio di 3 punti della patente (articolo 192 del Codice della Strada).

3) Perché si parla di ordinanze invernali?

Dal 2010, infatti, la legge consente agli enti proprietari o gestori delle strade di: "prescrivere che i veicoli siano muniti ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio". Lo possono fare tramite un'ordinanza (qui le ordinanze 2016/2017).

4) Qual è il cartello che impone gli pneumatici invernali montati o, in alternativa, le catene a bordo?

C’è un cartello è rettangolare, ha la scritta bianca dentro: “Obbligo di pneumatici invernali o catene a bordo”. Il fondo è blu per le normali strade in città e fuori, mentre è verde in autostrada. La multa per chi sgarra è di 41 euro in città, e di 85 euro fuori città (articolo 6 del Codice della Strada).

5) L’obbligo di pneumatici invernali montati o catene a bordo in che periodo dell’anno vale?

In generale, il periodo di vigenza è compreso tra il 15 novembre e il 15 aprile. Però è consentita una estensione temporale del periodo di vigenza per strade o tratti che presentano condizioni climatiche particolari come le strade di montagna a quote particolarmente alte.

6) Come faccio a sapere le ordinanze dove sono?

Ci sono molte informazioni online, le abbiamo date anche noi e si possono leggere anche sul sito di pneumaticisottocontrollo.it. Ma, per avere la certezza di essere in regola, occorre informarsi direttamente presso il gestore del tratto dove si intende viaggiare.

7) Pneumatici invernali, da neve e termici. Esistono differenze?

No. Indicano pneumatici di tipo invernale che, per legge, non necessitano del montaggio di dispositivi di aderenza aggiuntivi. Sono distinguibili dalla marcatura M+S presente sul fianco del pneumatico (è un’autodichiarazione del Costruttore) e dall’eventuale ulteriore pittogramma alpino (una montagna a 3 picchi con un fiocco di neve al suo interno) che attesta il superamento di un test di omologazione su neve.

8) Che differenza c’è fra uno pneumatico invernale e uno estivo (ossia normale)?

Lo pneumatico invernale è costruito per dare, globalmente, il meglio nelle condizioni atmosferiche molto critiche: basse temperature unitamente ad asfalto umido, bagnato, innevato. Lo pneumatico estivo offre un compromesso migliore nelle condizioni di impiego normale.

9) Marcatura: cosa impone la legge?

La disciplina prescrive la marcatura M+S (ovvero “MS”, “M/S”,”M-S”,”M&S”). Iniziali di Mud e Snow, ossia fango e neve in inglese. Per questi pneumatici non sono previste limitazioni di periodo d’uso. I Costruttori consigliano l’utilizzo di pneumatici idonei al periodo stagionale. Gli pneumatici invernali montati nella stagione fredda possono avere un codice di velocità inferiore a quello previsto per il veicolo, ma non inferiore a Q (160 km/h) secondo la Direttiva 92/23/CE: è necessario ricordare al conducente questo limite con un’indicazione visiva interna alla vettura.

10) Se monto pneumatici invernali, devo rispettare i soliti limiti di velocità?

Sì. I limiti di velocità per un’auto con pneumatici invernali è identico ai limiti di velocità per un’auto con gomme normali. Gli pneumatici invernali montati nella stagione fredda possono peraltro avere un codice di velocità (massima) inferiore a quello previsto per il veicolo, e comunque non inferiore a Q (160 km/h).

11) Gli pneumatici invernali possono essere utilizzati solo in presenza di neve?

No, sono adatti per l’impiego durante tutto l’inverno, anche se non nevica. Il Codice della Strada ha recepito il nuovo termine “pneumatico invernale” riconoscendo così allo stesso migliori prestazioni durante tutta la stagione fredda.

12) Per legge, pneumatici invernali e pneumatici normali muniti di catene sono due soluzioni equivalenti e alternative?

Sì, lo prevede il Codice della Strada.

13) Caratteristiche degli pneumatici invernali: c’è una deroga alla regola generale?

Sì. Regola generale: su un’auto, devono essere montati pneumatici con le caratteristiche indicate nella carta di circolazione (pneumatici di serie). Deroga: in inverno, possono essere montati pneumatici M+S con codice di velocità più basso, ma non inferiore a “Q” (160 km/h).

14) Al di là della legge, gli esperti cosa consigliano: quanti pneumatici invernali montare?

Al di là della legge, è assolutamente raccomandabile montare 4 pneumatici invernali. Per la sicurezza stradale.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , catene da neve , pneumatici , pneumatici invernali


Top