dalla Home

Mercato

pubblicato il 17 novembre 2016

Mercato auto, l’Europa si ferma

Ad ottobre le immatricolazioni hanno subito una battuta d’arresto. FCA ancora sopra la media

Mercato auto, l’Europa si ferma

Dopo ben 36 mesi di crescita (ad eccezione di luglio) il mercato dell’auto in Europa ha rallentato e ad ottobre è tornato più o meno allo stesso livello dell’anno scorso con 1.140.742 vetture targate (-0,3%). I risultati più deludenti ci sono stati in Germania (-5,6%) e in Francia (-4,0%), mentre in Italia siamo rimasti sopra la media (qui le immatricolazioni ad ottobre 2016). Mancando appena due mesi alla fine dell’anno, è poi molto interessante vedere qual è il bilancio da gennaio: in 10 mesi le immatricolazioni sono cresciute del 6,9% a 12.748.741 unità (11.920.693 nel gennaio-ottobre dello scorso anno) e 22 Paesi viaggiano sopra la media, con risultati positivi per tutti, tranne che per la Svizzera e l’Olanda. Il Gruppo FCA, come sappiamo, è tra i costruttori che sta andando meglio. Da gennaio ad ottobre ha incrementato le vendite addirittura del 14,5%. Vediamo in dettaglio.

Le auto aziendali sono in pole position

Le politiche fiscali a favore delle auto aziendali stanno dando i loro frutti. Lo sappiamo bene in Italia, dove il superammortamento introdotto dalla Legge Stabilità 2016 ha dato vigore al mercato e lo sanno ancora meglio altri paesi europei. Si pensi che se nei primi nove mesi dell’anno le auto a società hanno rappresentato il 65% delle vendite in Germania, il 54% in Gran Bretagna e il 47% in Spagna, in Italia ne hanno rappresentato “appena” il 38%. Nonostante questo però, come abbiamo anticipato, ad ottobre la Germania ha chiuso in rosso (-5,6%); tuttavia, stando alle stime della Global Insight, l’anno dovrebbe chiudere in positivo con 3.360.000 auto (+4,8%). Lo stesso vale per gli altri principali mercati europei. Da segnalare però il rallentamento del Regno Unito, che dopo gli ottimi risultati di settembre, ha chiuso lo scorso mese con un modesto +1,4%.

FCA continua la corsa

In Europa, lo abbiamo scritto più volte, le cose stanno andando bene ad FCA (qui il bilancio del terzo trimestre). Ad ottobre le vendite sono aumentate del 6,6%, con tutti i marchi in rialzo, a cominciare da Alfa Romeo (+21%), grazie alla Giulia, e Lancia (+24,4%), con la Ypsilon. In termini percentuali, ma non in volumi visto che parliamo di una fascia più alta, ha fatto meglio sono il gruppo Jaguar Land Rover, che è cresciuto di ben due punti percentuali (+17,8%), soprattutto grazie a Jaguar (+61,5%) che ha da poco lanciato il nuovo SUV F-Pace. Meno bene i francesi di PSA (-7,4%) e Renault (-2,1%) ed anche i tedeschi del Gruppo Volkswagen (-1,8%). Riportiamo di seguito la tabella con i dati completi.

Autore:

Tag: Mercato , immatricolazioni


Top