dalla Home

Eventi

pubblicato il 19 dicembre 2007

I numeri del Motor Show 2007

1.123.649 visitatori, nonostante tutto

I numeri del Motor Show 2007

Domenica 16 dicembre si è concluso il Motor Show di Bologna e per la Promotor International, al primo anno di attività dopo l'acquisto da parte della GL Events, è già tempo di bilanci.
Numeri alla mano, questa trentaduesima edizione del Motor Show è stata visitata da 1.123.649 appassionati con un calo di circa 150 mila spettatori rispetto all'anno precedente. Ma la flessione di pubblico deve essere imputata al calendario "sfortunato", con un giorno festivo in meno, e soprattutto allo sciopero degli autotrasportatori che ha rallentato i viaggi di molti italiani.

Gli organizzatori per bocca di Giada Michetti, Amministratore Delegato della Promotor International, si dicono dunque soddisfatti, confermando risultati in linea con quelli dell'anno precedente.

Tante sono state le iniziative che hanno tenuto alto l'interesse per il Motor Show 2007, come i sei convegni dedicati al tema della sicurezza, i cinque all'ecologia e ancora i dibattiti organizzati dalla Polizia di Stato, a cui hanno partecipato 20.000 visitatori. Più di 8.000 sono stati i test drive organizzati esclusivamente dall'Aci con i suoi istruttori di guida sicura mentre l'Osservatorio per l'educazione stradale e la sicurezza dell'Emilia Romagna ha distribuito ai giovani 1.500 quiz, ha portato quasi 500 ragazzi provenienti da tutta Italia all'Incontro Nazionale delle Consulte Scolastiche Provinciali e ha organizzato un convegno per illustrare l'accordo tra autoscuole e istituzioni a cui hanno partecipato quasi 200 persone.

Seguito importante anche per la Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale: polverizzate in poco tempo le 500 scatole rosa dell'omonimo progetto, mentre migliaia di visitatori hanno provato il simulatore di guida presente sullo stand. Sono stati quasi 30.000 i gadget (adesivi, penne ed etilometri) distribuiti nell'ambito della campagna "La sicurezza non è un limite" promossa dal Ministero dei Trasporti insieme all'Ati Unasca-Confedertaai.

Grandi numeri anche per l'approfondimento dedicato all'ecologia: oltre un centinaio gli addetti ai lavori intervenuti all'EcoCity Meeting e sono stati oltre 2.000 i test drive effettuati solamente nell'area 49, dedicata ai veicoli con alimentazione alternativa. 4.000 i giocatori che hanno giocato all'autopista a cui si accedeva compilando quiz specifici sugli oli usati allestita dal Coou (il Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati), che ha distribuito anche 10.000 depliant informativi. Tutti i visitatori del Salone, poi, hanno potuto osservare la campagna pubblicitaria Fight for Nature, con cui Anfia, Unrae e Promotor International intendevano dare un messaggio per far comprendere al meglio il percorso intrapreso da diversi anni dal mondo dell'automobile nella direzione del rispetto dell'ambiente e del risparmio energetico.

Autore: Redazione

Tag: Eventi , motor show


Top