dalla Home

Curiosità

pubblicato il 14 novembre 2016

Ferrari 250 GTO, per averla servono 52 milioni di euro

Nel 1962 ha vinto la categoria alla 24 Ore di Le Mans. Ora può diventare l'auto più costosa di sempre

Ferrari 250 GTO, per averla servono 52 milioni di euro
Galleria fotografica - Ferrari 250 GTO, il secondo esemplareGalleria fotografica - Ferrari 250 GTO, il secondo esemplare
  • Ferrari 250 GTO, il secondo esemplare 001 - anteprima 1
  • Ferrari 250 GTO, il secondo esemplare 002 - anteprima 2
  • Ferrari 250 GTO, il secondo esemplare 003 - anteprima 3
  • Ferrari 250 GTO, il secondo esemplare 004 - anteprima 4
  • Ferrari 250 GTO, il secondo esemplare 005 - anteprima 5
  • Ferrari 250 GTO, il secondo esemplare 006 - anteprima 6

La vendita di una Ferrari 250 GTO è un avvenimento che fa sempre notizia, in quanto la sportiva del Cavallino è un'automobile storica molto ambita dai collezionisti, che ne apprezzano i contenuti meccanici e la produzione limitata: negli anni '60 la 250 GTO era un modello per le competizioni e venne pertanto costruita sole in 39 unità. Nel 2014 un esemplare fu battuto all'asta per 38,11 milioni di dollari (28,44 milioni di euro dell'epoca), ma l'anno precedente un compratore anonimo si accordò in maniera privata con il collezionista Paul Pappalardo per acquistare la 250 GTO in suo possesso: l'importo della vendita, secondo indiscrezioni, è stato nell'ordine dei 52 milioni di dollari (39 milioni di euro). L'ordine di grandezza è inferiore a quello che potrebbe venir raggiunto per l'esemplare con telaio 3387 GT, completato il 16 marzo 1962, che la società inglese Talacrest ha ricevuto il mandato di vendere: per averla il nuovo proprietario dovrà sborsare almeno 45 milioni di sterline, pari a quasi 52,5 milioni di euro.

Il valore sta nelle particolarità di cui l'auto gode: è stato il secondo modello costruito, il primo a gareggiare e uno di quelli utilizzati da Ferrari nei test. La sua storia è documentata in maniera capillare. Attuale proprietario è il collezionista Bernie Carl, di Washington, che l'ha acquistata nel 1997 e guidata in numerosi eventi riservati a Ferrari storiche: la 250 GTO parteciperà nel 2017 anche alle celebrazioni per il 70° anniversario del Cavallino. L'auto è di colore blu metalizzato. Ha corso 27 gare nei primi anni di carriera, debuttando insieme a Phill Hill e Olivier Gendebien alla 12 Ore di Sebring del 1962: in quell'occasione finì prima di classe e seconda assoluta. Lo stesso anno partecipò anche alla 24 Ore di Le Mans, vincendo nuovamente la categoria d'appartenenza e chiudendo in sesta posizione assoluta. Talacrest è una vera e propria istituzione nel settore del collezionismo, tanto da aver mediato nella vendita di otto 250 GTO. In questo momento ci sono fra le vetture in vendita anche una 166 Inter Coupé, una 250 GT Lusso, una 275 GTB e una 275 GTB Collezione.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , Ferrari , auto storiche


Top