dalla Home

Curiosità

pubblicato il 8 novembre 2016

Volkswagen, la frizione l'assembla un robot intelligente

Il braccio meccanico anticipa le richieste degli operai e ha considerazione di quello che avviene intorno a lui

Volkswagen, la frizione l'assembla un robot intelligente

È dai tempi della rivoluzione industriale che le macchine collaborano con l'uomo nei processi produttivi, ma questa volta è diverso: ora le macchine "capiscono". Sta succedendo al Group Smart Production Lab, nel centro operativo di casa Volkswagen, dove un braccio artificiale aiuta gli operai ad assemblare un albero di trasmissione e i componenti di una frizione con "un'intelligenza propria".

Si tratta ancora di un processo in fase embrionale, il tutto avviene in un laboratorio di 6 metri quadri, ma l'intelligenza artificiale del braccio meccanico è in grado di predire cosa l'essere umano ha intenzione di chiedergli. Lo scopo della ricerca è quello di arrivare a costruire una fabbrica "smart" in cui le macchine gestiscono autonomamente tutti i processi produttivi (ad esclusione dei controlli qualità), una sorta di "rivoluzione industriale 2.0". E' l'altra faccia della guida autonoma, l'intelligenza delle macchine che assembleranno altre macchine.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , Volkswagen , dall'estero , dalla rete


Top