dalla Home

Curiosità

pubblicato il 7 novembre 2016

smart compie 18 anni e va (bene) in autostrada

La piccola di casa Mercedes a confronto. La prima e l'ultima generazione

smart compie 18 anni e va (bene) in autostrada
Galleria fotografica - smart fortwo, la prima vs l'ultimaGalleria fotografica - smart fortwo, la prima vs l'ultima
  • smart fortwo, la prima vs l\'ultima 005 - anteprima 1
  • smart fortwo, la prima vs l\'ultima 001 - anteprima 2
  • smart fortwo, la prima vs l\'ultima 003 - anteprima 3
  • smart fortwo, la prima vs l\'ultima 002 - anteprima 4
  • smart fortwo, la prima vs l\'ultima 004 - anteprima 5
  • smart fortwo, la prima vs l\'ultima 006 - anteprima 6

Cosa ci fa una smart su l'Autostrada del Sole? Qualche anno fa sarebbe stato da pazzi spingersi sulle "strade a pagamento" a bordo di una smart, ma oggi no. smart è ora in grado di affrontare una prova simile e ne abbiamo avuto la conferma guidando a partire dall'autogrill di Cantagallo, luogo in cui è stato allestito il tendone Mercedes che ha celebrato il vecchio e il nuovo della propria gamma. Con #RitornoalFuturo la Casa ha messo insieme un bel numero di mezzi, di tutte le categorie. Automobili, veicoli commerciali e truck, sia in veste vintage sia contemporanea. La gamma del passato (presente addirittura l'antenato dello Sprinter, ossia il mitico L319 del '65) a confronto con alcuni modelli del listino attuale Mercedes, tra cui le due berline di riferimento Classe C e Classe E. In mezzo a questa assortita cavalleria poteva mancare la prima e l'ultima smart, una accanto all'altra? Ovviamente no, a maggior ragione nel 2016 in cui la city car per eccellenza compie la maggiore età.

smart, ora sì che è un'auto

Guidare la smart è soltitamente un'esperienza urbana e portarla in autostrada può diventare "avventuroso", ma noi l'abbiamo fatto. Questa è una valutazione che oramai appartiene al passato, poiché dopo 18anni dalla sua entrata nel mercato, gli italiani, me compreso, sono un po' tutti abituati a un'auto così piccola. Per rinfrescarmi la memoria mi sono messo prima alla guida della "vecchia" smart e poi della nuova, entrambe sull'autostrada del Sole. Al volante di un'auto classe '98 come la smart è impossibile non notare la rumorosità del motore e il cambio automatico "in slow motion". A fare da contraltare ci pensano le linee morbide e graziose, soprattutto all'interno, ma la prima generazione rimane un'auto poco sicura: il passo corto si sente più che mai e rimanere in carreggiata a 130 km/h, diventa un'impresa. Dentro a quella nuova l'atmosfera è completamente diversa, con un design decisamente più maturo, una stabilità maggiore (percepita ad alta velocità) e delle prestazioni al pari di auto ben più grandi. Anche se con soli 270 cm di lunghezza, l'ultima smart può affrontare l'autostrada in tutta sicurezza. Un altro grande traguardo dell'ultima generazione è rappresentato dal diametro di volta, ma l'autostrada non è il giusto luogo dove testarlo.

Parola ai numeri

I numeri sono aumentati tutti, o quasi... Motore più grande e potente, velocità massima aumentata e anche l'autonomia è migliore rispetto al passato. smart ora vuol dire automobile! L'unico numero a diminuire è quello relativo al diametro di volta, anche se non in maniera eccessiva. 18 anni fa, infatti, la smart era già parecchio agile.

fortwo 1998 vs fortwo 2016

Cilindrata
-> fortwo 1998: Turbo 600 | 3 cilindri
-> fortwo 2016: Turbo 900 | 3 cilindri

Potenza
-> fortwo 1998: 55 CV
-> fortwo 2016: 90 CV

Velocità massima
-> fortwo 1998: 135 km/h
-> fortwo 2016: 155 km/h

Autonomia con un pieno
-> fortwo 1998: 440 km
-> fortwo 2016: 528 km

Diametro di volta
-> fortwo 1998: 8,75 metri
-> fortwo 2016: 6,96 metri

Autore: Lorenzo Catini

Tag: Curiosità , Smart , auto europee , auto storiche


Top