dalla Home

Da Sapere

pubblicato il 28 ottobre 2016

Viaggi in auto, attenzione ai cartelli del maltempo

Occhio ai segnali per stare alla larga dai guai, la nostra micro-guida per riconoscere i più importanti

Viaggi in auto, attenzione ai cartelli del maltempo

Quella pioggerellina sottile che rende sdrucciolevole l'asfalto; quella brina che fa scivolare l'auto; quelle curve e contro-curve che, in condizioni di lieve maltempo, minacciano la sicurezza stradale: sono tanti i nemici dei viaggi in macchina, durante l'autunno. Specie di questi tempi, con l'altalena meteo che confonde le idee. Per questo, i gestori delle strade piazzano cartelli specifici, che avvisano chi va in auto: talvolta, basta un'occhiata ai segnali per non rovinarsi il viaggio con un incidente o un'uscita di carreggiata. E se pure non fate caso ai cartelli per un'imperdonabile distrazione, comunque l'andamento della strada dovrebbe già da sola a mettervi in guardia.

Un tris pesante

1# Cunetta. Eccolo il primo campanello d'allarme: il segnale triangolare (e bordato di rosso) che indica una cunetta. È facilissimo: c'è il disegno di una strada in discesa seguita da una salita. Fra i pericoli, la possibile presenza di acqua che si può accumulare in caso di pioggia: l'aquaplaning è in agguato. Al di là della velocità (da moderare), dovete tenere il volante con una presa più sicura. Ma se proprio non riconoscete il segnale per sbadataggine, basta osservare la strada: lì al "centro", fra discesa e salita, si annida l'insidia. Che può anche essere costituita da pietruzze di varie dimensioni.

2# Curva. Non potete non riconoscerlo, neppure se distratti: è il cartello di curva pericolosa a destra o a sinistra (un "triangolo" col contorno rosso). Qui spesso la visibilità è scarsa, e pertanto diminuite la velocità. E comunque, insistiamo: se pure avete… la testa fra le nuvole, guidate con prudenza in relazione a più fattori. Ossia visibilità, raggio della curva, condizioni dell'asfalto, così come presenza di altri veicoli e situazione meteo del momento.

3# Pericolo discesa. Il segnale "triangolare" che preannuncia una discesa pericolosa e ne specifica la pendenza è fra i più delicati. Attenti al numero: in particolare, 10% significa che la strada scende di un metro ogni 10 metri. Specie col maltempo autunnale, con la strada un po' scivolosa, inserite una marcia più bassa e usate poco i freni, che altrimenti potrebbero riscaldarsi e funzionare peggio. Accorti con lo spazio di frenata: siete in discesa e magari su asfalto srducciolevole!

Doppia insidia

Col Sole che splende, esistono pericoli da cui stare alla larga mentre viaggiate. A maggior ragione col maltempo d'autunno. In particolare, se siete sulle autostrade e sulle strade extraurbane principali, ricordate che sulle carreggiate, sulle rampe e sugli svincoli è vietato invertire il senso di marcia e attraversare lo spartitraffico, anche all'altezza dei varchi. E c'è anche il divieto di effettuare la retromarcia.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , viaggiare


Top